Torino - Hellas Verona, le probabili formazioni | Squalificato Amrabat

Con il centrocampista marocchino squalificato, Juric pensa ad uno tra Badu e Pessina per affiancare Veloso. In attacco si va verso la conferma di Salcedo, mentre Zaccagni, Borini e Verre si giocano i due posti sulla trequarti

Sofyan Amrabat

L'Hellas Verona scenderà in campo nella serata di mercoledì allo stadio Olimpico Grande Torino dove affronterà i granata per la trentacinquesima giornata di Serie A. 

La squadra di Longo ha raccolto 3 sconfitte e 2 vittorie nelle ultime cinque giornate e gli 8 punti di vantaggio sul Lecce terzultimo sono un margine abbastanza rassicurante in questa volata salvezza, quando ci sono ancora 12 punti in palio. Il tecnico chiede dunque un ultimo sforzo ai suoi giocatori, per mettere in ghiaccio la permanenza in Serie A. 
Gli 11 punti di distanza dal settimo posto sembrano chiudere ogni "possibilità europea" per il club scaligero, che in ogni caso proverà a portare a casa il risultato. A tenere banco in questi giorni è la questione legata al contratto di Juric attualmente in scadenza, con il tecnico e la società in trattativa per il rinnovo. 

I PRECEDENTI - Le due squadre si sono affrontate 25 volte un Piemonte, dove i padroni di casa si sono imposti in 10 occasioni. Sono solo 3 infatti i successi gialloblu e 12 i pareggi. 

QUI TORINO - Privo dello squalificato Lukic e con Baselli e Izzo fermi ai box, Longo dovrebbe schierare Rincon e Meité mediani, mentre a sinistra Aina prova ad insidiare Ansaldi e a destra ci sarà De Silvestri. In attacco ballottaggio tra Verdi ed Edera per muoversi dietro la coppia Belotti-Zaza. 

QUI HELLAS VERONA - «Il mio futuro? Penso sia giusto e normale fare le mie valutazioni. Penso che sia io che il mio staff abbiamo fatto un grande lavoro, e siamo orgogliosi di aver alzato il livello sportivo del Club, sia dal punto di vista della preparazione alle partite che dei risultati del campo. E nell'offerta, generosa, del Presidente Setti vedo tanta stima nei confronti sia mia che dei miei collaboratori: lo devo solo ringraziare. Le valutazioni che sto facendo sono di carattere puramente sportivo, su quanto può ancora crescere l'Hellas Verona in proiezione futura. Tra oggi e domani, o comunque in questi giorni, dovrei prendere una decisione. Per me è stata una stagione fantastica, la situazione di partenza era difficile e colloco questa stagione al primo posto fra le mie da allenatore. Torino? Abbiamo pochi ricambi a disposizione, ma tra Inter, Fiorentina, Roma e Atalanta nessuno è stato in grado di dominarci dal punto di vista del gioco: la soddisfazione è tantissima. Vogliamo restare nella parte sinistra della classifica, sarebbe una grande cosa per tutto il Club. Spero che i ragazzi continueranno a superarsi da qui alla fine. Per fare i tre punti a Torino servirà non solo giocare bene ma anche essere cattivi in zona-gol, come abbiamo fatto contro l'Atalanta. Loro hanno grandi qualità individuali, uniti a forza fisica e abilità sui calci piazzati: sono in grado di far male in qualsiasi momento. Pessina? Devo ancora decidere dove schierarlo, deciderò dopo la rifinitura. Salcedo? Contro l'Atalanta mi è piaciuto molto, contro un avversario come Palomino. Lovato? Sbagliato il paragone con Kumbulla, è entrato molto bene e vivrà una crescita importante ma più graduale rispetto a Marash».
Queste le parole del tecnico alla viglia del match Amrabat è squalificato. Dawidowicz, Danzi, Kumbulla, Adjapong, Bocchetti e Pazzini, sono acciaccati e probabilmente non convocabili. Juric dovrebbe affidarsi dunque a Rrahmani, Gunter ed Empereur, con Faraoni e Lazovic sulle fasce. In mezzo Pessina e Badu si giocano il posto al fianco di Veloso, mentre Zaccagni, Borini e Verre si giocano le due maglie da trequartista. In attacco potrebbe esserci la conferma di Salcedo, dopo la bella prestazione contro l'Atalanta. 

ARBITRO - Paolo Valeri di Roma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento