menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Zingel e Spirito in campo contro Vibo

Zingel e Spirito in campo contro Vibo

Nei playoff per la Challenge Cup, Nbv Verona sconfitta a Vibo Valentia

Coach Radostin Stoytchev: «Ho preferito dare qualche possibilità in più ai nostri ragazzi più giovani. Purtroppo non sono riusciti a reggere molto la pressione»

Ieri, 31 marzo, la Nbv Verona ha giocato in casa della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia la seconda giornata dei playoff che mettono in palio il quinto posto e quindi l'accesso alla prossima edizione della competizione europea Challenge Cup. Anche in questa seconda giornata, i gialloblù sono stati sconfitti. I calabresi hanno vinto per 3-1 ed hanno aggiunto tre punti alla loro classifica, mentre i veronesi rimangono con il solo punto finora conquistato contro Piacenza.

Contro Vibo, la Nbv ha schierato ancora titolare lo schiacciatore Magalini insieme a Kaziyski, anche perché in settimana la società aveva deciso di comune accordo con il giocatore di rescindere il contratto con l'americano Thomas Jaeschke, il quale aveva necessità di prepararsi al meglio per le prossime Olimpiadi e di recuperare perfettamente dall'infortunio e quindi di trovare la forma migliore.
Il primo set è stato vinto dalla Tonno Callipo per 25-23. I padroni di casa sono stati subito padroni del campo e grazie ad un ottimo lavoro a muro (6 i punti messi a segno in questo fondamentale nel primo parziale) hanno preso un buon vantaggio iniziale e lo hanno conservato fino alla fine del set. Verona è stata tenuta in partita solo dagli errori degli avversari e le difficoltà in attacco dei gialloblù sono testimoniate di soli 6 punti realizzate.
Il secondo set è terminato come il primo, 25-23, ma è stato più equilibrato all'inizio. La Nbv si è portata anche sul +3 (8-11) prima di subire la rimonta degli avversari, guidati soprattutto da Saitta e Drame. I gialloblù, sotto anche di 4 punti, hanno recuperato nel finale, sfiorando la parità sul 23-22. Vibo, però, non ha sbagliato negli ultimi scambi, aggiudicandosi il parziale.
Alcuni problemi hanno fermato il palleggiatore della Nbv e così nel terzo set è Peslac a giocare al posto di Spirito. Il parziale però non ha storia per la ritrovata solidità difensiva degli scaligeri e per i tanti errori dei calabresi. Sull'8-14, la Tonno Callipo si è eclissata e Verona ha potuto gestire il parziale fino al 16-25 conclusivo.
Nel quarto set, Vibo Valentia si è ripresa e con un buon inizio ha fulminato la Nbv (11-6). Verona ha avuto poche occasioni per recuperare e sul 16-9 il finale è stato praticamente una formalità per i calabresi che hanno poi vinto 25-18.

«Mi dispiace soprattutto per i primi due set: si sono giocati punto a punto e secondo me alcune scelte arbitrali sono state determinanti - ha commentato l'allenatore della Nbv Radostin Stoytchev - Il terzo set è andato tutto liscio, abbiamo vinto abbastanza facilmente e tutto ha girato bene, sia in difesa che in attacco. Nel finale non siamo partiti bene in ricezione su Saitta, ma ho preferito dare qualche possibilità in più ai nostri ragazzi più giovani. Purtroppo non sono riusciti a reggere molto la pressione, se poi aggiungiamo che dopo il secondo set Spirito è dovuto uscire per un malessere, si può capire l'andamento dell'ultimo set. Magalini è stato molto presente in attacco, ma in ricezione un po' meno, mentre Jensen, nonostante avessimo deciso di rischiare un po' di più, non è riuscito a passare in fase offensiva. Sicuramente dovremo sfruttare di più i nostri centrali perchè adesso riusciamo ad avere in campo due centrali d'esperienza come Aguenier e Zingel e vanno serviti al meglio».

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - NBV VERONA 3-1

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Chinenyeze 14, Chakravorti 0, Sardanelli (L) ne, Gargiulo ne, Drame 19, Dirlic 0, Saitta 5, Rossard ne, Corrado 15, Rizzo (L), Cester 6, Defalco 15, Almeida ne. All. Baldovin.

NBV VERONA: Kaziyski 10 (C), Magalini 10, Caneschi ne, Peslac 2, Aguenier 6, Asparuhov 1, Zingel 4, Jensen 16, Spirito 0, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L). All.: Stoytchev.

ARBITRI: Brancati, Caretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento