Sport Santa Lucia e Golosine / Via Albere

La Calzedonia conquista il derby con Padova e accorcia in classifica sul terzo posto

Gli scaligeri tornano dalla trasferta padovana con altri tre punti in saccoccia e approfittando della vittoria al tie break di Treia contro Trento per guadagnare un punto sui Campioni d'Italia in carica

La Calzedonia Verona è tornata con tre punti dalla gara di Padova. I gialloblù si sono imposti con il punteggio di 1 a 3, domenica sera, al termine di una partita nervosa, con molti errori, nella quale la Calzedonia svetta per i 16 muri totali di squadra. Gasparini è MVP del match e miglior realizzatore con 22 punti titoli, di cui 16 in attacco; cinque i giocatori scaligeri in doppia cifra, assieme all’opposto anche Zingel, Anzani, Deroo e Sander.

La Calzedonia Verona si conferma così al quarto posto in classifica generale, mantenendo invariata la distanza da Perugia ma accorciando di un punto su Treia, vittoriosa al tie break contro Trento.
Gli scaligeri sono scesi in campo con la formazione tipo composta da Coscione in cabina di regia, Gasparini opposto, Anzani e Zingel al centro, Deroo e Sander schiacciatori e Pesaresi libero.
Padova risponde con Orduna palleggiatore, Giannotti opposto, Mattei e Aguilard centrali, Rosso e Quiroga schiacciatori con Balaso libero.

Nel primo set la Tonazzo parte subito forte. Il break iniziale è frutto di servizi insidiosi che mettono in difficoltà i gialloblù. La formazione di casa mette a segno due punti dalla linea dei nove metri; Giannotti colpisce per il 6 a 2 con la Calzedonia che fatica a tenere il ritmo della formazione di casa. Sander e compagni sono costretti a rincorrere per tutto il parziale e si aggrappano ai muri dell’americano (2 nel set) che contribuiscono all’importante rimonta. Dal 15 a 11, Verona arriva sul 15 a 14 dopo due ace consecutivi di Gasparini e passa a condurre dopo l’attacco dello sloveno che mette a terra il 16 a 17 dopo un attacco senza muro. Il finale è giocato punto su punto, Padova torna avanti di due punti. Il finale è particolarmente discusso, finisce 25 a 23.

Il secondo parziale è quello più netto. La Calzedonia Verona si impone con grande determinazione con il punteggio di 15 a 25. La gara si sblocca verso metà parziale quando dal 6 a 6, la Calzedonia vola sul 6 a 9 con Zingel, Deroo e Sander. Il vantaggio aumenta ancora dal’8 a 11 fino all’8 a 15 con Verona che diventa praticamente infermabile. Nel finale il vantaggio aumenta ancora e i gialloblù devono solo gestire, si chiude 15 a 25.

Nel terzo parziale ancora una volta Padova parte meglio. Vola subito sul 10 a 6, prima di subire il recupero della Calzedonia che prima si avvicina e poi pareggia sul 13 a 13 dopo un muro di Deroo su Giannotti. La partita si sviluppa sul filo dell’equilibrio. Rosso riporta avanti Padova, ma dal 23 a 21 firmato da Quiroga, Verona accelera clamorosamente. Anzani firma a muro il meno uno, poi va al servizio e dà il la per i tre punti finali. Gasparini, l’out di Quiroga e Zingel firmano la vittoria gialloblù.

Anche il quarto set è giocato punto su punto fino a metà parziale. Le due squadre viaggiano sul filo della parità fino all’11 a 11 poi arriva il break di Padova con Volpato che ferma due volte Deroo e porta i patavini sul 17 a 12. Giani manda in campo White e il suo turno al servizio contribuisce alla rimonta con gli attacchi di Sander e Gasparini rimettono la partita in pareggio (18-18). Si arriva fino al 21 a 21, poi Sander e White colpiscono a poca distanza l’uno dall’altro per il break decisivo. Padova molla la presa, la Calzedonia capitalizza. Il primo arbitro chiama out il muro di Zingel per il 22 a 24 ma il video check inverte la decisione. E’ vittoria gialloblù, quello dell’australiano è il punto del 21 a 25.

TONAZZO PADOVA - CALZEDONIA VERONA 1-3
(25-23, 15-25, 23-25, 21-25)

TONAZZO PADOVA: Mattei 4, Orduna 5, Giannotti 6, Balaso (L), Gozzo, Rosso 11, Volpato 3, Garghella, Aguillard 7, Milan 7, Quiroga 9. Non entrati Vianello, Beccaro. All. Baldovin.

CALZEDONIA VERONA: Zingel 10, Coscione 2, Pesaresi (L), Gasparini 22, Deroo 15, White 1, Sander 16, Anzani 13. Non entrati Gitto, Blasi, Centomo, Bellei, Borgogno. All. Giani.

ARBITRI: Vagni, Santi.

NOTE - Spettatori 2913, incasso 9222, durata set: 29', 21', 30', 27'; tot: 107'.

RISULTATI
Cucine Lube Banca Marche Treia-Energy T.I. Diatec Trentino 3-2 (21-25, 25-19, 21-25, 25-23, 15-12); Sir Safety Perugia-Copra Piacenza 3-0 (25-19, 25-20, 25-20); Parmareggio Modena-CMC Ravenna 3-1 (18-25, 25-22, 25-22, 25-19); Vero Volley Monza-Altotevere Città di Castello-Sansepolcro 3-1 (21-25, 25-13, 25-21, 25-14); Tonazzo Padova-Calzedonia Verona 1-3 (25-23, 15-25, 23-25, 21-25); Top Volley Latina-Revivre Milano 3-0 (25-18, 25-13, 25-19)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Calzedonia conquista il derby con Padova e accorcia in classifica sul terzo posto

VeronaSera è in caricamento