menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Heurtaux è pronto a ripartire da Verona e per la porta arriva Marco Silvestri

Il difensore è stato presentato mercoledì ed ha espresso tutta la propria voglia di rilancio. Sistemata anche la questione del secondo di Nicolas, con l'arrivo dal Leeds del portiere classe 1991

La rosa dell'Hellas Verona si è arricchita di un nuovo rinforzo, che andrà a fare da secondo a Nicolas nella difesa della porta scaligera. 
La società infatti ha comunicato di "aver acquisito, a titolo definitivo, le prestazioni sportive del calciatore Marco Silvestri dalla società Leeds United. Il portiere, classe 1991, ha già sostenuto le visite mediche e ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2021".

Ma, oltre ad essere stata quella della risoluzione del nodo del secondo portiere, la giornata di mercoledì è stata anche quella della presentazione di Thomas Heurtaux, arrivato dall'Udinese per puntellare la difesa di Pecchia e rilanciarsi nel massimo campionato italiano. 
Ecco le sue dichiarazioni riportate dal sito ufficiale dell'Hellas. 

LA SCELTA DI VERONA - "Durante le scorse settimane ho parlato con il direttore sportivo e il mister, e ho capito quanto mi volessero al Verona. Soprattutto per questo ho fatto la mia scelta e ne sono molto felice. Dopo tre ottime annate all'Udinese ho trovato meno spazio a causa di infortuni e scelte tecniche. Proprio per questo ho tanta voglia di scendere in campo e sono molto contento di essere qui. Voglio portare la mia esperienza, rimettermi in gioco, mostrare le mie qualità. Cercavo l'occasione di ripartire e ho avuto varie proposte, anche fuori dall'Italia, ma ho preferito la serietà e la voglia di avermi che ha dimostrato il Verona. Ho già potuto vedere in passato che questa è una piazza calda, e voglio onorare questa maglia".

CHE DIFENSORE SONO - "Oggi serve essere un difensore moderno, serve saper impostare il gioco. Ho avuto modo di giocare sia in difese a 4, in Francia, che in difese a 3, all'Udinese. Sapersi adattare è un vantaggio. Le mie caratteristiche? Mi piace anticipare l'uomo, ripartire, impostare il gioco, avanzare per aiutare la squadra. Se sto bene non temo confronti nell'uno contro uno".

IL GRUPPO CHE HO TROVATO - "Ho visto, finora, un bel gruppo, di ragazzi seri che lavorano bene, ed è questo che serve in Serie A. Seguendo le indicazioni del mister penso che possiamo fare una bella stagione. La difesa? Non è mai una questione di reparto, ma di squadra. Dobbiamo essere uniti e avere la giusta mentalità. Abbiamo giovani di qualità e calciatori esperti, ora dobbiamo imparare velocemente le idee tattiche del mister per essere pronti per gli impegni ufficiali. Ne approfitto per fare i miei auguri di pronta guarigione a Bianchetti e Caracciolo. Ferrari? E' un piacere giocare con lui, si vede che ha grande qualità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento