Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Tezenis, presa anche Gara 2 con Milano. Per le semifinali playoff manca una vittoria

Non è stato travolgente come quello in Gara 1, ma è stato comunque un successo per i veronesi che domani avranno la prima occasione di chiudere i conti di questo quarto di finale contro l'Urania

Jones e Greene in campo contro Milano (Fermo immagine video Youtube)

Non è stata travolgente come quella in Gara 1, ma è stata comunque una vittoria. La Tezenis Verona ha superato anche in Gara 2 l'Urania Milano e già domani, 27 maggio, potrà chiudere la serie in questi quarti di finale dei playoff promozione. Ai gialloblù basterà una vittoria in una delle prossime tre partite per eliminare Milano e accedere alle semifinali.

Il secondo match giocato all'Agsm Forum tra Tezenis e Urania è stato sempre condotto da Verona. A parte il primo canestro di Benevelli (0-2), i gialloblù sono sempre stati in vantaggio, ma a differenza di Gara 1 non sono stati in grado di chiudere i conti in anticipo. Già nel primo quarto si è visto che Milano non avrebbe lasciato troppo vantaggio alla Scaligera, trovando il modo di ricucire rapidamente il -8 (16-8) e chiudendo il parziale con tre soli punti di scarto: 24-21.
Nel secondo quarto, il confronto tra i due quintetti si è fatto molto più intenso e solo grazie a qualche errore avversario la Tezenis ha preso il largo, con un vantaggio in doppia cifra preso sul 42-31 e mantenuto fino alla sirena di metà gara.
Il terzo parziale è ripartito dal 48-37, ma in meno di 90 secondi Milano ha segnato otto punti consecuti e chissà se il break sarebbe continuato se dalla panchina della Tezenis non avessero chiamato timeout. Dal 48-45, Verona ha saputo però ricostruire un vantaggio solido, soprattutto grazie alla coppia formata da Greene e Jones, arrivando alla fine del terzo quarto sul +13 (71-58).
Nell'ultimo parziale, Verona ha toccato il +15 sul 75-60, ma calando in difesa ha dilapidato dieci punti di vantaggio. Sul 77-72, la Tezenis ha stretto i denti, tenendo saldo il timone di comando nonostante l'impetusiotà degli avversari. L'Urania non è andata ko, ma nel finale ha mancato quei canestri che avrebbero potuto rimettere il punteggio in equilibrio. Gli ultimi assalti non hanno fatto crollare il fortino gialloblù ed il suono dell'ultima sirena è stato melodioso solo per le orecchie dei veronesi, vincenti per 81-78.

Tezenis Verona - Urania Milano 81-78

Tezenis Verona: Phil Greene IV 22 (5/9, 4/5), Brian Sacchetti 10 (3/4, 0/1), Giovanni Pini 10 (4/8, 0/0), Francesco Candussi 9 (3/7, 1/1), Bobby Ray Jones 9 (4/5, 0/1), Giovanni Tomassini 7 (0/3, 1/3), Giovanni Severini 5 (1/1, 1/2), Lorenzo Caroti 5 (0/0, 1/4), Guido Rosselli 4 (2/3, 0/3), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0).

Urania Milano: Wayne Langston 21 (7/11, 1/3), Nik Raivio 18 (8/12, 0/1), Stefano Bossi 11 (1/2, 3/6), Andrea Benevelli 8 (1/1, 2/6), Giorgio Piunti 8 (1/2, 2/3), Matteo Montano 6 (0/1, 2/4), Tommaso Raspino 4 (1/6, 0/1), Daniele Pesenato 2 (1/1, 0/0), Matteo Franco 0 (0/0, 0/0), Matteo Cavallero 0 (0/0, 0/1), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/0).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tezenis, presa anche Gara 2 con Milano. Per le semifinali playoff manca una vittoria

VeronaSera è in caricamento