Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Nel ricordo di Henry Williams, la Tezenis ha battuto Ravenna per 74-71

I gialloblu hanno voluto ricordare l'ex giocatore prematuramente scomparso a 47 anni e nel finale sono riusciti ad avere la meglio su di un avversario bravo a restare sempre in partita

La Scaligera Basket è scesa in campo con la maglia numero 14 di Henry Williams per ricordare l'ex gialloblu da poco scomparso (Foto Facebook)

Una vittoria per Henry Williams, già giocatore della Scaligera Basket, prematuramente scomparso a 47 anni. Un vittoria che permette alla Tezenis Verona di volare ancora in quota playoff quando mancano cinque partite alla fine della stagione regolare. Per il matematico accesso alla post season servono altre tre vittorie, forse anche meno, ma ora i gialloblu sono in scia del gruppone delle terze e con altri punti sicuramente potrebbe migliorare la sua attuale posizione in classifica e avere così un abbinamento più favorevole nella parte finale della stagione.

Ieri, 18 marzo, la Tezenis Verona ha battuto la Orasì Ravenna, staccandola in graduatoria. L'allenatore dei veronesi Luca Dalmonte sceglie il quintetto composto da Palermo, Greene IV, Jones, Udom e Poletti, un gruppo che non parte nel migliore dei modi (0-4), ma subito capace di recuperare e di riportare Verona in vantaggio. I canestri di Jones e Greene IV e i rimbalzi di Udom permetto ai locali di di portarsi sul 12-8, ma Ravenna rimette la testa avanti grazie a Raschi e Masciadri (12-14). Il primo quarto si chiude con un break di 4 punti della Tezenis (16-14) e nel secondo parziale il match continua ad essere vivo ed equilibrato. Quando manca un minuto alla fine del secondo quarto, i veronesi sono sotto di 5 (25-30), ma restano in partita e alla fine chiudono il primo tempo ancora in vantaggio (34-33).

Il terzo è il quarto più ricco di canestri che però non spostano gli equilibri. È Verona a tentare l'allungo sul 49-44, ma i canestri di Montano spingono Ravenna che si presenta ai dieci minuti finali in vantaggio di un punto (54-55). Nell'ultimo parziale, l'intensità difensiva e la vena realizzativa di Greene IV spaccano l'incontro. La Tezenis si porta prima sul 60-55 e poi sul 70-63. Montano e Masciadri rimettono gli ospiti sui binari giusti, ma questa volta il pareggio non arriva. Verona resta in vantaggio, grazie anche alla stoppata di Jones sull'ex di turno Rice. Sul finale, Ravenna spende i suoi falli per non far correre il cronometro. Greene e Poletti non sbagliano dalla lunetta e così i tiri dalla lunga distanza messi a segno dai ravennati non permettono alla squadra ospite di vincere. I due punti in classifica vanno ai gialloblu. Risultato finale 74-71.

Tezenis Verona – OraSì Ravenna 74-71

Tezenis Verona: Greene IV 31, Jamal Jones 16, Leonardo Totè 9, Mattia Udom 7, Andrea Amato 7, Mitchell Poletti 4, Matteo Palermo 0, Curtis Nwohuocha 0, Iris Ikangi 0, Omar Dieng 0, Francesco Oboe 0, Davide Guglielmi 0.

OraSì Ravenna: Stefano Masciadri 21, Jerai Grant 17, Jacopo Giachetti 8, Matteo Montano 8, Rayvonte Rice 7, Andrea Raschi 6, Alberto Chiumenti 4, Giacomo Sgorbati 0, Donato Vitale 0, Alessandro Esposito 0.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel ricordo di Henry Williams, la Tezenis ha battuto Ravenna per 74-71

VeronaSera è in caricamento