Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport Stadio / Via San Marco

È già tempo di gara 2 per la Tezenis: "Ogni partita sarà una battaglia, una guerra"

Dopo la vittoria conquistata nell'ultimo quarto in gara uno, i ragazzi di coach Ramagli provano a portarsi sul 2-0 nel secondo match da giocare al PalaOlimpia, prima di affrontare la trasferta in Sicilia

Sono passati solamente due giorni ma per la Tezenis è già tempo di gara 2. Dopo la vittoria tutt'altro che facile ottenuta sabato sera, la Scaligera si prepara ad affrontare nuovamente Agrigento al PalaOlimpia. Nella prima partita i veronesi si sono imposti nell'ultimo quarto dopo aver inseguito a lungo i siciliani, che si sono dimostrati una formazione migliore rispetto a quella vista nella regular season. 

"Abbiamo trovato il nostro solito ritmo difensivo nella seconda parte della partita quando siamo finalmente entrati nello spirito giusto. Nel primo tempo siamo stati molli, poco presenti. Poi le cose sono andate meglio. Quello che viene in attacco deriva sempre da come difendi", ha affermato Ramagli dopo gara 1. "Tutte le serie sono differenti e diverse – ha poi proseguito il coach della Scaligera– se ti aspetti che qualcuno ti conceda qualcosa finisce che non prendi quello che ti saresti meritato. Adesso siamo 1-0, ma è solo l’inizio. Ogni partita sarà una battaglia e una guerra, come lo è stata la seconda parte della partita di oggi (sabato, ndr). Agrigento è una squadra molto solida, con una difesa di qualità. In attacco sono stati favoriti dal nostro primo tempo e dalla nostra poca intensità. È stata una partita simile a quelle di regular season che abbiamo giocato contro di loro. Queste squadre che non hanno nulla da perdere sono sempre molto difficili da affrontare. In ogni caso rimaniamo concentrati perché la partita più difficile è sempre la prossima. Ndoja? Nel primo tempo è stato poco aggressivo, come tutto il resto della squadra, ma nella seconda è stato molto più intenso e la sua complessivamente è stata una prestazione significativa. Adesso ci prepareremo alla sfida di lunedì e ragioneremo a mente fredda sulle eventuali modifiche da apportare". 

Questa sera dunque Verona ha la possibilità di portare la serie sul 2-0 prima di recarsi in Sicilia per la prima sfida in casa di Agrigento che si svolgerà giovedì, dove in caso di vittoria la Tezenis potrà pensare di chiudere già la serie e prepararsi ad affrontare la vincente tra Casale e Biella. Ma prima di pensare a tutto questo bisogna affrontare la formazione di coach Ciani, che anche senza il play titolare Piazza (molto probabilmente assente anche in gara 2 per un inofrtunio), ha comunque mostrato di poter dare filo da torcere alla vincitrice della stagione regolare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È già tempo di gara 2 per la Tezenis: "Ogni partita sarà una battaglia, una guerra"

VeronaSera è in caricamento