Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

È tutto facile per la Tezenis contro Napoli. Al Palaolimpia i veronesi vincono 90-68

Prima della palla a due c'è stata la passerella con la Coppa Italia portata in trionfo, poi è iniziata la sfida che però è rimasta equilibrata solamente fino al secondo quarto

La Tezenis si impone sul parquet della Givova Napoli con il punteggio di 90-68, in un incontro che i ragazzi di coach Ramagli hanno preso in mano nel secondo quarto e portato poi in fondo senza difficoltà. Altri due punti incamerati quindi e una classifica che sorride ancora agli scaligeri. Prima della partita è stata d’obbligo la passerella con la Coppa Italia vinta domenica a Rimini, poi la palla a due.

L’inizio è sul filo dell’equilibrio. A 4’08” dalla fine del primo quarto la Tezenis sorpassa (14-13) con una bomba di Umeh, che mette anche i due del 19-15 a tre dalla sirena. Boscagin trova canestro più fallo per il 26-22 a 21”, ma quasi allo scadere (26-25) Malaventura da tre trova i tre punti che chiudono i primi dieci minuti di partita.
Nel secondo periodo la Tezenis accelera, stringe le maglie della difesa e corre. Napoli segna solo 12 punti, a 5’47” dall’intervallo Monroe allarga il divario (37-27) in doppia cifra, Umeh (4’29”) mette il 42-29, Monroe (2’57”) schiaccia il 46-31, Boscagin (1’40”) il 50-34 che diventa 52-37 al riposo lungo.
Il vantaggio della Tezenis sale nel terzo periodo, raggiunge i 21 punti (63-42) con la tripla di Bartolozzi, dentro insieme a Petronio per allungare rotazioni ridotte per l’assenza di Mazzantini e la settimana complicata di Ndoja, rimasto tutta la partita in panchina. A 3’33” è Umeh a firmare il 70-50, poi il divario cresce fino all’81-56 della penultima sirena della serata.
La partita è ormai decisa, l’ultimo periodo corre via veloce. A 2′ dal minuto quaranta la Tezenis è 86-66. Finisce 90-68.

TEZENIS VERONA-GIVOVA NAPOLI 90-68 (26-25, 52-37; 81-56)
Parziali: 26-25, 26-12, 29-9, 9-12

TEZENIS VERONA: De Nicolao 10 (2/3, 2/5), Umeh 20 (2/7, 5/9, 1/2), Reati 15 (1/1, 4/8, 1/2), Boscagin 13 (6/6, 0/1, 1/1), Monroe 16 (8/10); Gandini 7 (2/4, 3/4 tl), Giuri 2 (1/2), Bartolozzi 7 (0/1, 2/4, 1/2), Petronio (0/1, 0/1). Ne.: Ndoja. Allenatore: Ramagli.

GIVOVA NAPOLI: Sabbatino 15 (7/12, 0/3, 1/1), Esposito 2 (1/3), Testa 6 (0/2, 2/3), Malaventura 11 (3/10, 1/3, 2/2), Allegretti 31 (6/14, 3/5, 10/10); Traballesi 3 (1/4, 0/1, 1/3). Ne.: Cacciapuoti, Federico, Ganeto, Cacciapuoti. Allenatore: Calvani.

ARBITRI: Migotto, Caforio, Solfanelli.

NOTE - Tiri da due: Tezenis 63% (22/35), Napoli 40% (18/45). Tiri da tre: Tezenis 46% (13/28), Napoli 40% (6/15). Tiri liberi: Tezenis 64% (7/11), Napoli 88% (14/16). Rimbalzi: Tezenis 39 (30 difensivi + 9 offensivi; Bartolozzi 10, Monroe 7), Napoli 27 (21+6, Allegretti 11, Sabbatino 4). Falli fatti-subiti: Tezenis 16-12, Napoli 13-16. Palle recuperate-perse: Tezenis 8-8, Napoli 2-9. Assist: Tezenis 25 (De Nicolao 8), Napoli 5 (Malaventura, Sabbatino 2). Valutazione: Tezenis 118 (Monroe 27), Napoli 53 (Allegretti 39). Progressione: 11-13 al 5’, 39-27 al 15’, 63-45 al 25’, 81-62 al 35’. Spettatori: 3.049.

LE DICHIARAZIONI - "È stata una non partita. Non c’è molto da dire. Le condizioni di Napoli erano tali per cui il significato della serata era marginale. Per noi però è stato utile che si giocasse questo tipo di gara, perché non eravamo in condizioni di farne di altro tipo. La cosa più importante è che siamo riusciti a non fare danni".
Queste le prime dichiarazioni in sala stampa di Alessandro Ramagli, coach della Tezenis Verona, al termine della vittoria sulla Givova Napoli, nella venticinquesima giornata di Serie A2 Gold. "Io non piango mai – ha proseguito Ramagli – ma certe cose si vedono. Da un mese e mezzo siamo in emergenza e questo alla lunga lo paghi. Fortunatamente la partita ci ha aiutato. Ci prendiamo i due punti e andiamo avanti sapendo di essere stati bravi a gestire anche questo impegno. Ndoja non avrebbe giocato se non ce ne fosse stato bisogno. Abbiamo fatto attenzione alle condizioni di Boscagin e alla fine ha fatto bene. In più abbiamo dato minuti a Bartolozzi e Petronio, che hanno fatto la loro partita, facendo riposare i loro compagni. Giuri? Ha avuto un problema muscolare. Valuteremo in settimana, ma le sue sensazioni erano positive. Adesso faremo attenzioni ai nostri carichi di lavoro, ma tutto quello che stiamo vivendo è figlio degli sforzi dell’ultimo periodo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È tutto facile per la Tezenis contro Napoli. Al Palaolimpia i veronesi vincono 90-68

VeronaSera è in caricamento