Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Borgo Venezia / Via Colonnello Giovanni Fincato

Brescia cede al PalaOlimpia, la Tezenis si aggiudica lo scontro al vertice e allunga in classifica

La Scaligera supera la Centrale del Latte con il punteggio di 84-76, consolidando il proprio primato in classifica davanti all'incredibile cornice di pubblico del palazzetto scaligero

Davanti ad una cornice di pubblico semplicemente incredibile (4932 persone presenti al Palaolimpia), la Tezenis si aggiudica lo scontro al vertice della serie A2 Gold dispuntando una grandissima partita. La Scaligera (84-76) batte Brescia, dura in difesa e brillante dall’altra parte del campo, sempre con la soluzione giusta al momento giusto. Come sempre la Tezenis è squadra, dall’inizio alla fine. Dal tentativo di fuga (anche 53-41 all’inizio del terzo quarto) alla tenacia nel contenere la rimonta di Brescia. Dal primo all’ultimo possesso.

Di rara intensità il primo periodo. Tezenis e Brescia mettono in campo le loro armi migliori. Coach Ramagli ritrova Klaudio Ndoja, subito in quintetto. Nei dieci c’è pure Luca Gandini, anche se in condizioni precarie. Da tre Monroe regala alla Tezenis il 14-6 e poi sette punti di vantaggio in transizione. Da tre segna anche Cittadini, ma Umeh ne fa altri due e trova anche il secondo fallo di Passera. Altro gioco da tre punti, a 3’09” la Tezenis è 19-12. Si va avanti a cento all’ora. Umeh s’inventa una schiacciata da urlo, De Nicolao colpisce da tre e ad 1’01” dalla prima sirena dalla stessa mattonella Ndoja trova la tripla del 27-20. Le due squadre (30-25) chiudono il primo quarto con percentuali altissime, da tre la Tezenis ha il 67% (4/6) e Brescia il 50% (4/8).

Nel secondo periodo il ghiaccio lo rompe Giuri (7’26”) coi tre del 33-31, Monroe appoggia al vetro il 35-31, proprio l’asse Giuri-Monroe confeziona il 37-31 quando al riposo mancano poco più di sei minuti ed il 39-32 a 5’42”. La Tezenis resta avanti, a 4’12” dall’intervallo Reati deposita i due del 41-35. Brescia non tira nei 24”, Passera (3’37”) commette il terzo fallo su Monroe che segna (42-35) solo il primo libero. La Tezenis è 45-37 con due liberi di Ndoja, Reati da tre (47-41) ricaccia indietro Brescia, ma la ciliegina sulla torta ad un grande primo tempo ce la mette Boscagin (50-41), ultimo squillo prima che le squadre vadano negli spogliatoi.

Si riparte con tre punti di Umeh (53-41), ma Brescia è sempre lì. A sei punti (4’56”) dopo la schiacciata di Brownlee, che mette in entrata anche i due che riportano in partita (55-51) la Leonessa. Brescia si avvicina ancora (55-53), Umeh va fino in fondo per il 57-53, la gara sale ancora di intensità. A due dalla fine del terzo quarto Boscagin fa 2/2 dalla lunetta e restituisce alla Tezenis (59-53) sei punti di vantaggio che diventano otto coi due di Giuri ma che tornano ad essere solo quattro (61-57) con un incredibile tiro da due di Alibegovic a fil di sirena.

Ultimi dieci minuti, due trascorrono senza punti da ambo le parti. Gandini ne mette due d’orgoglio da sotto (63-57), ma Brownlee trova il gioco da tre del 63-60 ed Alibegovic l’entrata del 63-62. Mancano 6’55”, il momento è decisivo. Boscagin infila la tripla del 66-62 che fa esplodere il PalaOlimpia e di rabbia va fino in fondo per i due del 68-62 appena prima di entrare negli ultimi cinque minuti di partita. C’è il tempo (5’23”) per l’invenzione di Umeh, con canestro in acrobazia e il fallo di Alibegovic per il 71-62 e l’8-0 di parziale. Mancano 5’11” alla fine, Alibegovic segna da tre allo scadere dei 24″ ma Monroe sale con forza (4’25”) a depositare il 73-67. Replica ancora Alibegovic, segna ancora Monroe, sale la protesta di coach Diana. È tecnico, Umeh infila il libero (76-67 a 3’49”), ma fino a 2’40” (76-71) il punteggio lo sposta solo Brescia con quattro di fila di Cittadini. Umeh segna un gran canestro in entrata, replica da sotto ancora Cittadini. Ultimi due minuti, aperti da una magia di De Nicolao (80-73), Brownlee sfonda su Monroe, manca 1’30” e la Tezenis è avanti 80-73. Fatta. Monroe (84-76) mette in sigillo sulla contesa a 32″ dal termine, la Tezenis può esultare. Il PalaOlimpia anche. Finisce 84-76.

TEZENIS VERONA-CENTRALE DEL LATTE BRESCIA 84-76 (30-25, 50-41; 61-57)
Parziali:
30-25, 20-16, 11-16, 23-19

Tezenis Verona: De Nicolao 11 (3/6, 1/2, 2/2), Umeh 19 (5/8, 2/4, 3/3), Boscagin 10 (1/6, 2/4, 2/2), Ndoja 9 (2/4, 1/2, 2/2), Monroe 20 (8/16, 1/2, 1/2); Gandini 5 (2/2, 1/1 tl), Reati 5 (1/2, 1/3), Giuri 5 (1/2, 1/3). Ne.: Mazzantini, Bartolozzi. All.: Ramagli.

Centrale del Latte Brescia: Passera 3 (1/1, 0/1, 1/2), Nelson 5 (1/3, 1/4), Loschi 13 (2/3, 3/8, 0/3), Brownlee 21 (8/12, 0/2, 5/6), Cittadini 14 (5/6, 1/2, 1/2); Benevelli (0/2), Fernandez 9 (1/3, 2/3, 1/2), Alibegovic 11 (4/5, 1/4), Giammò. Ne.: Tomasello, Bolis. All.: Diana.

ARBITRI: Masi, Ciani, Pepponi.

NOTE - Tiri da due: Tezenis 50% (23/46), Brescia 63% (22/35). Tiri da tre: Tezenis 45% (9/20), Brescia 33% (8/24). Tiri liberi: Tezenis 92% (11/12), Brescia 53% (8/15). Rimbalzi: Tezenis 38 (25 difensivi + 13 offensivi; Monroe 12, Boscagin 6), Brescia 28 (21+7, Brownlee 8, Cittadini 7). Falli fatti-subiti: Tezenis 20-20, Brescia 20-20. Palle recuperate-perse: Tezenis 7-11, Brescia 8-16. Assist: Tezenis 15 (De Nicolao 5), Brescia 9 (Fernandez, Passera 3). Valutazione: Tezenis 93 (Monroe 19), Brescia 69 (Cittadini 23). Progressione: 11-7 al 5’, 39-32 al 15’, 55-49 al 25’, 71-65 al 35’. Spettatori: 4932.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia cede al PalaOlimpia, la Tezenis si aggiudica lo scontro al vertice e allunga in classifica

VeronaSera è in caricamento