menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terzo pari per l'Hellas: 1-1 col Sorrento

Terzo pari per l'Hellas: 1-1 col Sorrento

Terzo pari per l'Hellas: 1-1 col Sorrento

Giallobl avanti con Cangi al 9' ma che sprecano troppo. Al 52' il pari di Togni

Terzo pareggio di fila per l'Hellas targato Mandorlini: col Sorrento capolista è soltanto 1-1. I gialloblù trovano il gol durante le prime battute con Cangi, sfiorano poi il raddoppio, ma gli ospiti raggiungono il pari grazie ad una punizione di Togni ad inizio ripresa. Si gioca di mercoledì, ad un orario insolito, il recupero della 13a giornata di campionato, rinviata a causa dell'utilizzo del "Bentegodi" da parte della Nazionale di rugby. Mandorlini conferma 9 degli undici scesi in campo dall'inizio contro il Pavia: Ceccarelli sostituisce l'infortunato Maietta, Ferrari a comporre il trio d'attacco con Pichlmann e Le Noci al posto di Selva, che si accomoda in panchina. Simonelli, costretto a rinunciare al bomber Paulinho (11 centri finora), si affida in avanti al tandem Carlini-Pignalosa. Dopo 2' fuga di Scaglia sulla sinistra che resiste a Vanin ed appoggia per Pichlmann, la doppia conclusione dell'austriaco termina in corner. Traversone dalla destra di Cangi (4'), Hallfredsson batte da fuori area, tiro nuovamente deviato in angolo dalla retroguardia campana. Il forcing iniziale della formazione gialloblù porta al vantaggio di Francesco Cangi (9'), che con un tocco sottomisura mette rete. Scaligeri galvanizzati dal gol dell'ex Gallipoli: al 14' Hallfredsson vede l'estremo difensore avversario fuori dai pali e tenta il mancino dai quaranta metri, Rossi va in presa. Ferrari stoppa di petto un servizio di Le Noci e da fuori area prova il destro a giro, il portiere del Sorrento controlla (18'). Contropiede ospite al 19' con Manco che spalle alla porta controlla e conclude verso il primo palo, Ceccarelli devia sul fondo.
 
L'Hellas manca clamorosamente il raddoppio al 21': triangolazione Mancini-Hallfredsson col centrocampista romano che dal fondo mette al centro per Pichlmann, libero dalla marcatura, tentativo in acrobazia da due passi ribattuto da Rossi. Alla mezzora avanzata centrale di Mancini, tiro potente dai venti metri bloccato dal numero uno rossonero. All'altezza della trequarti Manco si guarda intorno e scocca il destro verso la porta di Rafael, il brasiliano blocca in presa alta (35'). Passaggio filtrante di Erpen per l'accorrente Carlini (44'), Rafael in uscita anticipa l'attaccante.

 
Lancio in profondita di Scaglia (49') addomesticato da Ferrari, che di prima intenzione batte di sinistro, Rossi respinge. La squadra ospite trova l'1-1 con Togni, bravo a superare Rafael con un calcio di punizione dai venti metri (51'). Al quarto d'ora botta dal limite di Armellino su cui Rafael si allunga, Carlini tenta il tap-in ma il portiere scaligero salva il risultato. Manco converge dalla sinistra e punta il secondo palo, tiro bloccato dal numero uno gialloblù. Servizio col contagiri di Garzon per Pichlmann (75'), cavalcata solitaria dell'ex Grosseto che da posizione defilata trova la risposta di Rossi. Il destro dal vertice dell'area di rigore di Selva viene contrato da Vanin (82'), Hallfredsson va di potenza ma la mira è sbagliata. Traversone dalla destra di Erpen (85'), Carlini di testa appoggia al centro, Vergini spazza via. Rasoiata di Selva (86'), Torregrossa a centro area non trova la deviazione decisiva. All'88' punizione dalla trequarti di Esposito, Pichlmann arriva prima di tutti senza impattare, palla sul fondo. Traversone basso di Erpen, Pignalosa batte sul tempo la marcatura gialloblù, destro a lato. Scade il 90' ed il corner di Esposito è respinto dalla difesa, Vergini tenta il tiro, sfera alta sopra la traversa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento