Spezia - Chievo Verona 3-1 | Colati a Picco: sprecato il doppio vantaggio, sfumano i sogni

Sotto di tre gol la squadra di Aglietti accorcia nel recupero su rigore con Leverbe, ma il punteggio complessivo di 3 a 3 premia lo Spezia per il miglior piazzamento in classifica

Aglietti

È lo Spezia ad aggiudicarsi con merito l'accesso alla finale dei playoff della serie b. Lo fa dopo una gara vinta per 3 a 1 contro un Chievo che, purtroppo, non è mai apparso veramente in partita. Il doppio vantaggio maturato all'andata è stato letteralmente gettato al vento sin dal primo minuto, quando Galabinov ha aperto le marcature con un colpo di testa in area che non ha lasciato scampo a Semper. È stato il primo segnale d'allarme, ma evidentemente non abbastanza per dare una scossa ai ragazzi di Aglietti. 

Nel primo tempo i gialloblu non sono mai riusciti a creare una vera e propria occasione da rete, mentre lo Spezia ha giocato su ritmi sempre molto elevati arrivando prima su tutti i palloni. Maggiore di testa, poi Nzola solo davanti a Semper avrebbero potuto raddoppiare, ma la prima frazione si è chiusa con i padroni di casa in vantaggio di un solo gol. Il raddoppio è però arrivato poco dopo l'avvio della ripresa: autore della splendida rete Maggiore che ha battuto Semper sorprendendolo con un tiro mancino sul suo palo. A questo punto il Chievo è andato letteralmente in barca e, infatti, poco dopo su uno svarione di Rigione lo Spezia ha trovato nuovamente la via della rete. A segnare è stato Nzola che liberatosi della marcatura si è involato verso la porta avversaria e con un pallonetto ha freddato Semper in uscita.

La girandola di cambi da una parte e dall'altra non ha sortito grandi effetti, così come a nulla è valso il rigore messo a segno da Leverbe nei minuti di recupero. Il 3 a 1 finale, sommato al 2 a 0 del Bentegodi condanna il Chievo Verona. Un pareggio per 3 a 3 che sa di beffa, ma che alla luce del doppio confronto premia probabilmente la squadra che ha prodotto più gioco ed occasioni. Resta senz'altro l'amaro in bocca per una rimonta che, forse, si sarebbe potuta scongiurare se nei primi minuti di gioco il Chievo avesse messo in campo maggiore convinzione e cattiveria. Aglietti aveva portato l'Hellas in serie a ribaltando un 2 a 0, oggi si ritrova dall'altra parte, esce da sconfitto insieme ai suoi ragazzi rimontati dopo il doppio vantaggio dell'andata. Una sconfitta che brucia, ma che non può comunque cancellare quanto di buono sin qui fatto vedere dai gialloblu. Ora c'è da riprendere fiato e, soprattutto, progettare il futuro: il prossimo campionato di serie b è già alle porte e i valori visti in campo in questa stagione meritano di far sognare ancora in grande i tifosi clivensi.

La diretta della partita

Primo tempo

  • 1° Calcio d'inizio, al via la semifinale di ritorno playoff tra Spezia e Chievo.
  • 2° Lo Spezia è in vantaggio, a segno Galabinov: traversone dalla destra e Galabinov di testa la schiaccia in rete. Parte benissimo lo Spezia, malissimo il Chievo.
  • 6° Spezia sempre più propositivo, pressione altissima e Chievo in difficoltà fatica ad uscire. Un altro gol regalerebbe la qualificazione allo Spezia per il miglior posizionamento in classifica.
  • 8° Ammonito Dickmann per un fallo in attacco: entrata in ritardo molto ingenua.
  • 16° Conclusione da fuori area di Ricci, palla fuori non di poco.
  • 17° Ammonito Maggiore per un fallo in attacco su Dickmann.
  • 26° Cooling break
  • 31° Occasionissima per lo Spezia: crossa al centro dalla trequarti di destra da parte di Ricci e colpo di testa in area di Maggiore, ma Semper blocca.
  • 36° Mischia furibonda in area del Chievo, respinta alla fine una conclusione pericolosa di Erlic e la difesa gialloblu si salva.
  • 42° Clamorosa occasione per Nzola, solo a tu pe tu con Semper, ma il portierone del Chievo para quello che è praticamente un rigore in movimento. Difesa gialloblu da rivedere.
  • 45° Sono due i minuti di recupero.
  • 45°+2 Finisce qui il primo tempo, Chievo sotto di un gol.

Secondo tempo

  • 45° Cambio nel Chievo: esce Esposito ed in campo entra Garritano. Obi si sposta in mezzo. Inizia la seconda frazione.
  • 47° Vicino al 2 a 0 lo Spezia con un tiro da biliardo dal limite di Bartolomei: destro secco e palla che esce di un soffio a fil di palo.
  • 49° Segna lo Spezia con Maggiore, grandissimo gol: sovrapposizione in area e tiro mancino di potenza e precisione che beffa Semper sul suo palo. Così, lo Spezia passa in finale.
  • 52° Rigione si lascia sorprendere da Nzola che s'invola verso la porta e con un pallonetto batte Semper. Lo Spezia fa 3 a 0 e ora al Chievo servono due reti per passare il turno.
  • 58° Ammonio Segre nel Chievo per un fallo tattico.
  • 59° Dentro Morsay per uno spento Vignato e Zuelli al posto di Segre.
  • 61° Ci prova da fuori area Ferrer, blocca Semper.
  • 66° Fuori Maggiore e dentro Mora nello Spezia.
  • 72° Cooling break
  • 76° Fuori Galabinov e dentro Ragusa, Grubac per Djordjevic e Ongenda per Obi.
  • 78° Fuori Vitale e dentro Ramos nello Spezia, Di Gaudio per Gyasi.
  • 89° Chievo incapace di creare vere occasioni da gol, la permanenza in b sempre più vicina. Saranno 6 i minuti di recupero.
  • 92° Calcio di rigore per Chievo, botta di Ongenda e Mora interviene con il braccio. Check del Var: penalty confermato.
  • 93° Sul dischetto va Leverbe: spiazzato Scuffet, segna il 3 a 1 Leverbe. Tre minuti di speranza per il Chievo che ha bisogno di un gol.
  • 95° All'arrembaggio il Chievo. 
  • 96° Finisce qui al Picco, il Chievo spreca il doppio vantaggio e in finale playoff accede lo Spezia grazie al miglior piazzamento in classifica (terzi).

Le forrmazioni ufficiali

SPEZIA: Scuffet, Ferrer, Vitale, Terzi, Erlic, Bartolomei, Ricci, Maggiore, Gyasi, Nzola, Galabinov.

A disposizione: Krapikas, Desjardinis, Vignali, Ramos, Acampora, Mora, Di Gaudio, Ricci, Gudjohnsen, Bastoni, Ragusa, Mastinu.

Allenatore: Vincenzo Italiano.

CHIEVO VERONA: Semper, Dickmann, Leverbe, Rigione, Renzetti; Segre, Obi, Esposito; Ceter, Vignato, Djordjevic.

A disposizione: Nardi, Vaisanen, Cavar, Cotali, Pavlev, Di Noia, Zuelli, Karamoko, Garritano, Morsay, Ongenda, Grubac.

Allenatore: Alfredo Aglietti.

ARBITRO: Sig. Eugenio Abbattista di Molfetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento