menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto Nbv Verona)

(Foto Nbv Verona)

Nbv Verona ancora senza identità. La capolista Perugia vince 3-1

L'allenatore Radostin Stoytchev: «Ho visto segnali positivi comunque, i ragazzi hanno dato tanto e sono ottimista per i prossimi giorni»

Al Pala Barton di Perugia, la Nbv Verona ha messo tutto in campo sabato pomeriggio, 19 dicembre, ma non ha strappato neanche un punto alla capolista Sir Safety Conad. Nell'ultimo mese, i gialloblù hanno trovato un solo successo in cinque gare, ma mercoledì avranno il recupero in casa di Modena per muovere ancora la classifica prima della fine dell'anno solare.

Nel primo set, la Nbv senza soffrire una delle armi migliori di Perugia, il servizio, e il match rimane in equilibrio nonostante il buon lavoro a muro degli umbri. Plotnytskyi si mette poi alla guida della locomotiva della Sir Safety Conad e con i suoi attacchi crea il primo break sul 16-12. Nel finale Leon e l'ex Solé fermano la riscossa veronese ed il parziale si chiude 25-20.
Il secondo set è una giostra vertiginosa su cui prima salgono i veronesi (5-8) e poi gli umbri (16-11). Nella fase decisiva del match però ragna l'equilibrio e dal 21-20 ogni pallone può indirizzare il match da una parte o dall'altra. A sfruttare meglio le occasioni è Perugia che vince 25-22.
Nuova giostra nel terzo set, ma a parti invertite. Prima meglio i locali (8-5), poi rimonta ospite (12-15). Perugia sembra però intenzionata a chiudere la partita in fretta e sul 21-17 pensa che l'avversario sia battuta. Verona rimane in campo e arriva a giocarsi il finale punto a punto. Il parziale si protrae ai vantaggi dove è la Nbv ad avere la meglio per 26-28.
Il momento favorevole dei gialloblù continua anche all'inizio del quarto set, ma non si spinge oltre il 9-11. Una volta ritrovata la parità, Perugia resta in vantaggio e dal 22-19 non commette gli stessi errori del parziale precedente. Vince la Sir Safety Conad 25-20.

«Siamo ancora alla ricerca della nostra identità come squadra purtroppo - ha commentato l'allenatore della Nbv Verona Radostin Stoytchev - Stiamo crescendo pian piano ogni settimana, ma non basta ancora. È la seconda partita che perdiamo con Perugia solo nei momenti in cui Leon è al servizio. È un giocatore incredibile, ma dobbiamo imparare a reagire, e lavoreremo ancora sul metodo di gestione di situazioni specifiche in fase di gioco. Ho visto segnali positivi comunque, i ragazzi hanno dato tanto e sono ottimista per i prossimi giorni».

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - NBV VERONA 3-1

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Piccinelli (L), Ricci 3, Vernon-Evans 0, Travica 3, Tre Host 0, Russo ne, Sossenheimer ne, Biglino ne, Leon 20, Zimmerman 3, Solé 17, Colaci (L), Atanasijevic 13, Plotnytskyi 15. All. Heynen.

NBV VERONA: Kaziyski 17 (C), Magalini ne, Caneschi 8, Peslac 0, Aguenier 10, Asparuhov ne, Jensen 7, Spirito 2, Jaeschke 14, Zanotti ne, Donati (L) ne, Bonami (L). All. Stoytchev.

ARBITRI: Florian, Lot

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento