Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

La Tezenis cede sul parquet di Barcellona per 69-65 e viene raggiunta in vetta

Fatale l'avvio dell'ultimo quarto per la squadra guidata da coach Ramagli, che viene distanziata dai padroni di casa della Sigma, in grado poi di gestire il vantaggio conquistato fino allo scadere dei 40'

La Tezenis Verona esce sconfitta dal PalAlberti di Barcellona, superata 69-65 dopo una gara di grande intensità e combattuta fino alla fine, in perfetto equilibrio fino al termine del terzo periodo prima di un allungo che si è rivelato poi decisivo per la Sigma, tornata per l'occasione nel suo palazzetto.

Barcellona parte 6-0, i primi punti della Tezenis sono nel secondo dei due liberi di Monroe (dopo 2'45”), che mette poco prima di metà di primo quarto anche il primo canestro dal campo della Tezenis dopo una paziente circolazione di palla. La Tezenis scende sul 9-3 con la tripla di Maresca. Garri firma l'11-3, ma dall'altra parte Ndoja trova la bomba prima e poi va fino in fondo per l'11-8 a meno di tre minuti dalla fine dei primi dieci minuti. La Tezenis è rientrata, soprattutto dopo i due di Boscagin in contropiede ottenuti grazie ad una buona difesa di squadra. Dopo il minuto di Barcellona, la Tezenis piazza il sorpasso con i tre di Boscagin del 12-13 (parziale di 10-1), poi i due di Monroe (già a quota sette) in risposta ai due di Garri, riportano ancora avanti gli ospiti. Ma proprio Garri chiude il primo periodo sul 16-15 per Barcellona.

Garri continua a vedere il canestro con grande facilità. Sua la tripla che apre il secondo quarto, di Reati i tre successivi del 19-18. Si va avanti punto a punto, Giuri infila con destrezza i punti del 21-20, Reati altri tre che valgono il sorpasso. Da Ros segna dalla lunetta il primo punto della sua partita, mettendo il secondo dei due liberi. Reati segna anche da due, la Tezenis sale 24-27 e va al massimo vantaggio (24-29) con Boscagin. Manca 1'03” quando Da Ros segna il 26-29, ma dall'altra parte la seconda tripla di Ndoja firma il 26-32 che è nuovo massimo vantaggio. Boscagin, per qualche minuto in panca caricato da due falli, fa il suo dovere dalla lunetta. È 28-34, punteggio con cui si va all'intervallo. Garri ha 12 punti ma senza vedere il canestro negli ultimi nove minuti di partita, otto di Reati tutti nel secondo periodo, 9 per Boscagin ed 8 per Ndoja. Riposo, anche per Massimilla, Paolo e Federico, fedelissimi della Scaligera sulle tribune del PalAlberti.

Il terzo periodo comincia coi due di Monroe (28-36) servito benissimo da Umeh, ma dall'altra parte replica Maresca da tre. Anche Garri, a quota 15, segna dai 6.75 per il 34-36. Maresca riprende la Tezenis a quota 36, poi Da Ros con una deviazione trova anche il sorpasso dopo tre minuti. Il parziale è 10-0 per Barcellona, Ramagli deve chiama minuto di sospensione. Spizzichini fa 12-0 e 40-36 per Barcellona, Shepherd 15-0 con un gioco da tre punti che permette a Barcellona di andare sul 42-36. Reati con quattro punti spezza il filotto avversario ed avvicina la Tezenis sul 43-40 a 3'48” dalla sirena di tre quarti di partita. Reati continua il suo momento di massima adrenalina con altri tre punti da applausi (44-43), arriva a quota 15 e poi concede la linea dei 6.75 a Giuri per i tre del nuovo sorpasso (44-46) prima dei tre di Maresca del 47-46 ed i due di Da Ros del +3 Barcellona. Reati segna uno dei due liberi che si procura con l'ennesima buona iniziativa ma anche i due della parità (49-49) dopo aver rubato un gran pallone. Ultimo tiro alla Tezenis, Giuri prende il ferro da tre. Parità assoluta, prima degli ultimi dieci minuti.

Marchetti mette cinque punti di fila con tre liberi e due punti col fallo anche antisportivo di Gandini. Giuri piazza un canestro importante e rompe il ghiaccio nell'ultimo quarto. Si fa sentire anche Gandini. Fiorito (58-54) ci prende da tre a 7'55”, Spizzichini sposta il punteggio sul 60-54, Da Ros fa 63-54 con una bomba pesantissima. Dall'altra parte Ndoja riduce subito lo strappo da tre (63-57), Da Ros stavolta da tre non segna ma Shepherd sì. La Tezenis è sotto 65-58 a 3'26”, Boscagin avvicina la Tezenis a poco meno di tre dalla sirena finale, Shepherd fa 67-60. Segna Umeh, ma dall'altra parte Shepherd permette a Barcellona di mantenere sette punti di vantaggio quando di tempo ne manca sempre meno. Ndoja è freddo dalla lunetta coi tre liberi del 69-65, a quasi 11" dalla fine. La Tezenis difende sulla rimessa e Barcellona non riesce a rimettere la palla in gioco, ma ormai è troppo tardi. Finisce 69-65.

SIGMA BARCELLONA-TEZENIS VERONA 69-65 (16-15, 28-34; 49-49)
Parziali: 16-15, 12-19; 21-15, 20-16

Sigma Barcellona: Spizzichini 4 (30'57”, 2/10, 0/2), Maresca 10 (31'03”, 3/8, 2/4, 2/4), Shepherd 16 (38'34”, 7/19, 0/6, 2/3), Da Ros (12 (38'22”, 5/15, 1/4, 1/2), Garri 15 (27'37”, 5/11, 2/3, 3/4); Marchetti 6 (14', 1/4, 0/1, 4/4), Fiorito 6 (19'23”2/4, 2/2). Ne: Varotta, Leonzio, Pettineo. Allenatore: Perdichizzi.

Tezenis Verona: De Nicolao 2 (23'52”, 1/8, 0/4), Umeh 2 (30'30”, 1/12, 0/7), Boscagin 11 (23'46”, 4/7, 1/3, 2/2), Ndoja 13 (36'07”, 4/7, 2/5, 3/3), Monroe 9 (31'17”. 4/9, 0/2, 1/2); Reati 18 (21'27”, 6/7, 3/4), Giuri 8 (23'13”, 3/7, 2/5), Gandini 2 (9'44”, 1/1). Ne: Bartolozzi, Mazzantini. Allenatore: Ramagli.

Arbitri: Boninsegna, Brindisi, Buttinelli.

CLASSIFICA: Tezenis Verona 26; Centrale Latte Bs 26; FMC Ferentino 22; Manital Torino 20; Novipiu' Casale M.to 20; Angelico Biella 18; Pall. Trieste 2004 16; Dinamica Mantova 14; Lighthouse Trapani 14; Assigeco Casalp. 12; Moncada Energy Group AG 12 ; Givova Napoli 12 ; Sigma Barcellona 12; Fileni BPA Jesi 10; Basket Veroli 4.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Tezenis cede sul parquet di Barcellona per 69-65 e viene raggiunta in vetta

VeronaSera è in caricamento