menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Settimana Ciclistica Scaligera: torna la rassegna dedicata gli appasionati delle due ruote

L'11 e il 13 settembre si terranno la CronoNotturna delle Torricelle-Trofeo Banca Popolare di Verona e la Granfondo di Verona-Luca Avesani. Sono attesi ciclisti non solo italiani, ma anche stranieri

Venerdì 11 e domenica 13 settembre si svolgerà a Verona la 17ª edizione della "Settimana Ciclistica Scaligera" organizzata dall’associazione La Scaligera, che proporrà la CronoNotturna delle Torricelle-Trofeo Banca Popolare di Verona e la Granfondo di Verona-Luca Avesani.

Gli eventi sportivi, realizzati in collaborazione con la fiera Cosmo Bike Show e promossi da Comune e Provincia di Verona, Regione Veneto, Coni, Centro Sportivo Italiano e Ufficio Pastorale della Curia Veronese, sono stati illustrati il 3 settembre a Palazzo Barbieri dall’assessore allo Sport Alberto Bozza. Presenti il coordinatore dell’iniziativa Luigi Ballini, lo speaker Giorgio Perlini e l’organizzatore di Cosmo Bike Show Paolo Coin oltre a Remigio Marchesini del pastificio Avesani e Giorgio Zingarlini della Banca Popolare di Verona, sponsor dell’iniziativa.

Il primo appuntamento si svolgerà venerdì 11 settembre alle 21 sui tornanti collinari delle Torricelle, a partire da piazza Arsenale dove saranno al nastro di partenza 30 squadre, maschili e femminili, e 50 atleti, anche qui divisi tra donne e uomini nelle varie categorie previste dal programma serale. La vetta , dopo 4 Km di corsa a cronometro, è fissata a Punta della Nave, allo scollinare delle Torricelle.

Domenica 13 sarà la volta della Granfondo Luca Avesani: in corso Porta Nuova alle griglie di partenza si vedranno schierati gli appassionati delle lunghe distanze che partiranno, alle 8, 8.15 e 8.30 divisi in tre distinti percorsi: da 97, 140 e 180 chilometri. Il tragitto più breve comprenderà la salita Peri – Fosse e quella conclusiva delle Torricelle; il percorso intermedio comprenderà anche la salita da Caprino a Spiazzi, qualche valico sul monte Baldo, Fosse, Erbezzo; il tragitto più l’ungo prevede anche il valico Branchetto. Rispettivamente si dovranno affrontare 1031 metri di dislivello sul percorso corto, 2599 sul medio e 3488 sul lungo.

“Anche quest’anno – ha commentato Bozza – sono attesi per l’occasione cicloamatori e cicloturisti, tra cui moltissimi stranieri e si potrà contare sulla presenza di molti aspiranti ai record che garantiranno un vero e proprio spettacolo sotto le stelle. Un avvenimento che conferma Verona come centro permanente di sport, cultura e turismo”.

Su tutti i percorsi sono previsti numerosi punti di ristoro, curati da gruppi di Alpini locali e Proloco dei paesi attraversati, per i rifornimenti dei corridori in corsa. Saranno inoltre impegnati agenti delle Polizie locali, Guardie Forestali, associazione Nazionale Alpini. Tre carovane ciclistiche che si avvarranno di Polizia Stradale, Polizia Municipale di Verona, dalle motostaffette del Moto Club Salò, oltre a quelle disposte dagli organizzatori. In corsa verranno impiegate 7 ambulanze della A.L.S. con 4 medici per assicurare un'assistenza capillare, con il coordinamento dell' Azienda Sanitaria ULSS 20.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento