Sport

Sampdoria - Chievo: le possibili formazioni | Corini ritrova Rigoni

La squadra della Diga è pronta per la partita di domenica, in cui dovrà affrontare l'agguerritissima formazione genovese gestita da Delio Rossi e abituata a fermare anche le grandi

Tutto pronto per una nuova sfida per i gialloblù, che si preparano ad affrontare domenica a mezzogiorno e mezzo la Sampdoria. La squadra di Rossi, capace di fermare tante big del campionato di Serie A, ha sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione, dopo esserci stata molto vicina. Anche il Chievo ha gli stessi punti, ma dall'andamento diverso, meglio la prima parte di campionato, a risultati e prestazioni alterne, successivamente.

QUI SAMPDORIA - Non sono a disposizione nella Sampdoria Maresca e Palombo, per il resto ranghi al completo e riproposizione dello stesso modulo ultimamente usato: il 3-5-2. Pare proprio che Icardi sia inamovibile, ma anche che Sansone abbia superato per ora nelle gerarchie dell'allenatore il brasiliano Eder.

?Sampdoria (3-5-2): Romero; Rossini, Gastaldello, Costa; De Silvestri, Poli, Krsticic, Obiang, Estigarribia; Sansone, Icardi.

QUI CHIEVO - A disposizione di Corini, torna Rigoni che partirà titolare, pronto anche Guana che invece potrebbe non giocare sin dal primo minuto. Squalificato Bentivoglio, fuori da tempo Sardo e Stojan. La squadra clivense si schiera con il 5-3-2, salvo trasformarsi in un 4-3-3; di solito in trasferta predilige giocare di ripartenza; confermati in attacco Thereau e Paloschi, Pellissier e Luciano partono ancora dalla panchina. Se Dramè dimostra di aver recuperato pienamente, ci potrebbe essere la possibilità che giochi da titolare a discapito di Jokic, così come una possibilità ce l'ha Guana di essere preferito a Frey, sino a d'ora sembra però non essere così.

Chievo (5-3-2): Puggioni; Frey, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Jokic; L. Rigoni, Cofie, Hetemaj; Paloschi, Thereau. 

?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampdoria - Chievo: le possibili formazioni | Corini ritrova Rigoni

VeronaSera è in caricamento