Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport Piazza Chievo

Roma - Chievo Verona, le probabili formazioni | D'Anna: "Noi siamo nati per soffrire"

Dopo la penalizzazione per il caso plusvalenze, il Chievo affronta la difficile trasferta che lo vede sfidare i giallorossi allo stadio Olimpico e alla quale non parteciperanno Djordjevic, Cesar e Cacciatore

Il campionato del Chievo Verona, dopo la pausa per le nazionali, riparte con la difficile trasferta dello stadio Olimpico, dove sfiderà la Roma alle 12.30 di domenica. 

L'inizio di stagione dei giallorossi non è stato dei migliori, con soli 4 punti collezionati nelle prime 3 partite e diversi aspetti da ancora sistemare sul terreno di gioco. Per non perdere ulteriore terreno nei confronti delle prime posizioni ed essere costretto ad un difficile inseguimento, Di Francesco deve quindi tornare al successo. 
La sentenza arrivata in settimana sul caso plusvalenze (in attesa del ricorso), ha fatto spronfondare il club della diga a -2 in classifica, dopo due pareggi ed una sconfitta. D'Anna quindi è chiamato a dare uno scossone ai suoi per cercare di risalire la china il prima possibile, magari conquistando un risultato positivo nella capitale. 

I PRECEDENTI - Nelle 16 occasioni che le due squadre si sono affrontate all'Olimpico, i padroni di casa si sono imposti per 11 volte, contro le 2 degli ospiti, mentre per 3 volte la sfida si è conclusa con il segno "X". 

QUI ROMA - "Forse la mia metodologia ha portato a volte a non partire forte e a guadagnare col tempo i risultati. Ci auguravamo di avere qualche punto in più ma siamo sempre in tempo per poter riprendere cosa abbiamo lasciato per strada. 
Il Chievo ha fatto bene con la Juve? Ha fatto anche un buon primo tempo con la Fiorentina anche se il risultato ha detto altro. Vorranno portare a casa un risultato positivo ma non possiamo non ragionare sui tre punti. È una partita delicata, l’inizio di un ciclo durissimo e dovrà dirci tanto.
De Rossi e Florenzi sono entrambi recuperati. Florenzi partirà sicuramente titolare, su De Rossi devo valutare se schierare lui o Nzonzi. Ha avuto qualche problemino ma ha recuperato del tutto. 
Uno tra Kluivert, Coric e Zaniolo in campo? Più che di spensieratezza ho parlato di entusiasmo e desiderio di avvicinarsi alle partite in un certo modo, senza guardarsi troppo attorno e con la possibilità di poter sbagliare e migliorare. Abbiamo tanti giovani che faranno partite di alto livello, altre meno. È il processo naturale di crescita. Chiedo loro di mettere in campo le proprie qualità preparando la partita mentalmente nel migliore dei modi.
Il discorso sui giovani è sempre un’arma a doppio taglio: se fanno male rischiano di essere bruciati. Nei due ruoli di mezzala, domani si giocano il posto Zaniolo, Pellegrini e Cristante, tre giovani che con le loro caratteristiche possono affiancare Nzonzi o De Rossi. Su tre partite abbiamo giocato con il 4-3-3 per una partita e mezza abbondante. In questo momento devo dare io in primis più certezze alla squadra.
Domani giocherà Dzeko e Schick non partirà dall’inizio. Gli chiedo sempre tante cose in allenamento e le chiederò in caso dovesse entrare. È stato fermo due giorni ma sta crescendo. È un altro giovane di quelli che devono trovare un po’ di serenità e penso che Patrik sta crescendo da questo punto di vista".
Così, in sintesi, Eusebio Di Francesco nella conferenza stampa della vigilia. Privo di Pastore, il tecnico dovrebbe schierare un centrocampo composto da Pellegrini, Nzonzi e Cristante, mentre Under ed El Shaarawy saranno di supporto a Dzeko. In difesa Manolas dovrebbe farcela, così come Florenzi. 

QUI CHIEVO VERONA - "Penalizzazione? Sapevamo che purtroppo gravava questo problema della società, ha influito sul mercato e sulla costruzione della rosa, ma non mi spaventa niente. Questo è il mio ambiente, lo conosco bene e so chi mi sta attorno, conosco il presidente e so che ne usciremo più forti di prima. Noi siamo nati per soffrire e quest’anno, rispetto agli altri anni, soffriamo già a inizio stagione. Dobbiamo combattere. 
La Roma?  Dobbiamo riproporre lo spirito fatto vedere con l’Empoli, magari togliendo qualche timore. Dobbiamo difenderci bene per poi essere propositivi. La Roma concede qualche spazio, quindi noi dobbiamo coprirli e approfittare delle occasioni a disposizione. 
La difesa? È il reparto che ha avuto più cambi e più infortuni. C’è chi lavora di reparto e chi di riferimento, mentre noi dobbiamo avere un pensiero unico: la solidità una squadra la trova quando la linea difensiva si muove bene. Con l’Empoli ho visto meno precisione difensiva, ma più convinzione e rabbia". 
D'Anna in conferenza stampa spinge i suoi ad una gara coraggiosa contro i giallorossi. Il tecnico però non avrà a disposizione Djordjevic, Cesar e Cacciatore: in attacco ci sarà quindi Stepinski, sorretto probabilmente da Giaccherini e Birsa. In difesa Barba e Dapaoli dovrebbero essere dunque i due terzini, con Bani favorito su Rossettini per partire dal primo minuto. 

ARBITRO - Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma - Chievo Verona, le probabili formazioni | D'Anna: "Noi siamo nati per soffrire"

VeronaSera è in caricamento