Sport San Michele / Via Montelungo

La Virtus Verona non ce l'ha fatta a Rimini. Sconfitta 2-0 e torna in D

I romagnoli hanno ribaltato l'1-0 dell'andata in 45 minuti. Nella ripresa la squadra di Luigi Fresco ha cercato la rete che poteva mantenerla in Serie C ma non l'ha trovata, masticando così l'amaro della retrocessione

I giocatori del Rimini festeggiano la salvezza sul campo del loro stadio (Fonte foto: Facebook - Virtus Verona)

La Virtus Verona non è riuscita a mantenere la categoria e, dopo un anno in Serie C, è retrocessa. Il verdetto è stato emesso oggi, 26 maggio, allo stadio Romeo Neri di Rimini, al termine della gara di ritorno dei playout tra i romagnoli e i veronesi.

La Virtus aveva vinto 1-0 il match di andata al Gavagnin-Nocini di Borgo Venezia e quindi anche un pareggio avrebbe permesso ai veronesi di salvarsi. Al Rimini è però bastato un tempo per ribaltare il risultato dell'andata e il 2-0 finale ha fatto scattare la festa per i biancorossi.
Le due reti sono state siglate nei primi 45 minuti della gara di oggi. Al nono minuto è stato Bonaventura a rubare il tempo al suo marcatore in area e a battere Giacomel sul primo palo, raccogliendo un cross non troppo pericoloso di Bandini. Nella Virtus Verona, il più pericoloso è stato Ferrara sulla fascia destra, ma le sue sortite non hanno portato a nessuna conclusione pericolosa. E quando mancavano due minuti alla fine della prima frazione di gioco, il Rimini ha raddoppiato con Alimi che ha saltato più in alto di tutti e di testa ha insaccato la palla su cross da calcio d'angolo.
La ripresa è stata un monologo della Virtus Verona, ma la porta difesa da Scotti è rimasta inviolata. Il rammarico più grande ce lo ha avuto Danti che al minuto 62 si è ritrovato sui piedi la palla del possibile 2-1, ma a pochi metri dalla porta e con l'estremo difensore riminese battuto, l'attaccante della Virtus ha calciato la sfera sopra la traversa. Oltre a questa, i veronesi hanno creato almeno altre tre occasioni limpide che però non sono state sfruttate. E così il triplice fischio dell'arbitro Ayroldi ha aperto le porte della Serie D per la squadra di Luigi Fresco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Virtus Verona non ce l'ha fatta a Rimini. Sconfitta 2-0 e torna in D

VeronaSera è in caricamento