Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport Borgo Nuovo / Via Luigi Galvani

Milano viene travolta in casa dalla Calzedonia che aggancia la Lube in classifica

I ragazzi di coach Andrea Giani non lasciano scampo alla Revivre e si impongono con un netto 3-0 sul suo parquet. Una vittoria che significa sorpasso ai danni di Perugia e terzo posto da dividere con Treia

La Calzedonia Verona conquista la settima vittoria nelle ultime otto gare in SuperLega. A farne le spese, questa volta, è la Revivre Milano sconfitta a proprio domicilio con il punteggio di 3 a 0. I gialloblu salgono in classifica a quota 28 punti, sorpassando Perugia (sconfitta a Trento) ed agganciando la Lube Treia a pari punti al terzo posto.

Una gara molto positiva per gli scaligeri con Mitja Gasparini premiato MVP al termine del match; ma è tutto il sistema di gioco della Calzedonia a convincere. I ragazzi di Andrea Giani chiudono il match con il 52% di positività in attacco, grazie ad una regia maiuscola di Manuel Coscione, 6 ace e 13 muri punto. Sander è il miglior realizzatore degli scaligeri, con 14 punti (13 in attacco, 65%, e uno al servizio).

È una Revivre determinata quella che entra in campo nel primo parziale. Milano conquista subito due punti di vantaggio (3-1) salvo poi farsi riprendere dopo il muro di Zingel su Veres (3-3). La formazione di casa conquista per due volte un break di vantaggio, prima andando sull’8 a 6 e poi sul 13 a 11 con la Calzedonia Verona prontamente abile a recuperare lo svantaggio. Deroo, l’errore di Vinicius e l’ace di Gasparini proiettano la Calzedonia sul 13 a 14 e successivamente allunga ancora. Sander colpisce due volte (17-19) poi Deroo mura Vinicius e il vantaggio di tre punti spacca il parziale. L’ace di Gasparini ipoteca il set (19-23) chiuso da un altro servizio vincente, di Deroo per il 20 a 25.

Il secondo parziale è giocato con grande equilibrio in campo nella prima parte; la gara si interrompe per oltre cinque minuti sul 7 a 7 per verificare il corretto punteggio, segnato erroneamente sul tabellone. La Calzedonia, però non perde il ritmo, e allunga dall’8 a 8 all’8 a 11. Il vantaggio dei gialloblù si fa via via sempre più consistente con i padroni di casa che perdono di incisività in attacco; il turno al servizio di Bellei è determinante per un nuovo break di Verona che si porta sull’11 a 18. La Revivre fatica sempre più e progressivamente perde di lucidità. Chiude il parziale con il 27% in attacco mentre i ragazzi di Andrea Giani gestiscono al meglio. Nel finale entra Gitto per Zingel, e con il muro di Deroo su Veres chiude il parziale sul 18 a 25.

Anche in apertura di terzo set la gara si interrompe per quasi dieci minuti per un errore di formazione di Milano a gara già iniziata. La Calzedonia fatica nel cambio palla e Milano ne approfitta. Quando Gasparini attacca fuori (8-4) la Revivre prende fiducia ma la reazione dei ragazzi di Andrea Giani è dietro l’angolo. Verona trova i giusti spunti in attacco, crescendo palla dopo palla. Sander attacca con grande lucidità, Gitto, in campo per Anzani, fa sentire la sua presenza con tre muri e due attacchi punto nel parziale. Dall’11 a 8, la Calzedonia si porta sul 12 a 16 trovando grande entusiasmo e nel finale i padroni di casa non riescono più a recuperare. Verona gioca sul velluto, Coscione gestisce con maestria i propri attaccanti e nel finale conquista con un ace la prima palla match (16-24); è Carmelo Gitto a mettere a terra la prima palla match che chiude il parziale sul 16 a 25.

REVIVRE MILANO - CALZEDONIA VERONA 0-3 (20-25, 18-25, 16-25)

REVIVRE MILANO: Bencz 8, Kauliakamoa Jr 1, Temponi Araujo 1, Patriarca 4, Rizzo (L), Mattera, De Togni 5, Dos Santos 8, Veres 12, Preti 1. Non entrati Bermudez, Cerbo, Valsecchi. Allenatore: Maranesi.

CALZEDONIA VERONA: Zingel 8, Coscione 3, Pesaresi (L), Gitto 5, Gasparini 11, Deroo 10, Bellei, Sander 14, Anzani 3. Non entrati Blasi, White, Centomo, Borgogno. Allenatore: Giani.

ARBITRI: Satanassi, Zavater.

NOTE - Spettatori 1285, incasso 1754, durata set: 28', 31', 31'; tot: 90'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano viene travolta in casa dalla Calzedonia che aggancia la Lube in classifica

VeronaSera è in caricamento