menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reggina - Chievo Verona 1-1 | Tante occasioni sprecate, segna Djordjevic e poi beffa finale

Al Granillo finisce in parità: gialloblu restano in zona playoff, ma troppi errori

Il Chievo Verona gioca bene, domina a lunghi tratti la sfida, ma non riesce a vincere. I ragazzi di Aglietti erano riusciti anche a passare in vantaggio, ma dopo aver sprecato diverse occasioni alla fine hanno raccolto solo un punto. Un risultato che premia il carattere dei padroni di casa, bravi a crederci sino alla fine, ma che lascia senza dubbio l'amaro in bocca agli ospiti, molto sfortunati in alcune circostanze e che vedono peraltro allungarsi la lista degli infortunati.

A pochi minuti dall'inizio del match, il Chievo si è subito reso pericoloso grazie ad un tiro dalla lunga distanza da parte di Garritano. L'ex Hellas Nicolas ci ha però messo una pezza smanacciando in corner un pallone destinato all'incrocio dei pali. Dopo un buon avvio, gli ospiti sono andati nuovamente vicini al vantaggio grazie ad una punizione calciata da Ciciretti, con la palla però che è uscita sopra la traversa. 

Le controffensive di marca amaranto sono state tutte a firma Bianchi: un colpo di testa centrale ed un tiro da lontanissimo che Semper ha semplicemente dovuto guardare mentre finiva in curva. L'occasione più ghiotta per i gialloblu è invece arrivata al 25° grazie ad un perfetto contropiede. Canotto, dopo essersi bevuto in un sorso mezza difesa sulla fascia sinistra, si è accentrato verso l'area avversaria, lasciando poi partire un tiro di interno collo destro che si stampato secco sul palo. Sulla respinta Djordjevic ha provato d'istinto a ribattere a rete con la porta sguarnita, ma la conclusione è finita altissima.

Dieci minuti più tardi è giunta la prima tegola per Aglietti: Obi ha dovuto lasciare il campo per infortunio, al suo posto è entrato Viviani. Questi, nel secondo tempo, verrà a sua volta sostituito per infortunio da Zuelli. Prima del riposo, il Chievo avrebbe anche avuto altre due buone occasioni per trovare la via del gol. Ciciretti ha provato su calcio piazzato a sorprendere Nicolas con un mancino velenoso e sulla nuova respinta e successivo cross al centro si è reso protagonista Bertagnoli con un colpo di testa salvato sulla linea da Cionek. Tante buone occasioni, ma nulla da fare per il Chievo e squadre che si sono avviate negli spogliatoi sul risultato di parità.

Ad inizio ripresa il Chievo è subito riuscito a passare in vantaggio. Dopo un buon recupero palla in mezzo al campo, Garritano ha avuto la giusta intuizione servendo in profondità Djordjevic che, in un fazzoletto, si è liberato dell'esordiente Dalle Mura e, giunto in area, ha battuto Nicolas con un piazzato sul palo più lontano. Vantaggio meritato degli ospiti e Reggina inizialmente tramortita. Tuttavia, complice anche una girandola di cambi da ambo le parti, la partita è sempre rimasta viva ed il risultato in bilico. Il Chievo non ha praticamente mai rischiato alcunché, creando invece diverse altre palle gol, con Ciciretti e, soprattutto, ancora con lo sfortunatissimo Canotto. L'esterno clivense, sugli sviluppi di un corner, si è trovato a calciare da buona posizione dentro l'area, ma il suo tiro ha colpito entrambi i legni, scorrendo clamorosamente lungo l'intera linea di porta senza entrare.

A suggellare un periodo di certo poco fortunato per il Chievo, è giunto praticamente allo scadere il pari della Reggina. A segnare è stato il neoentrato Denis grazie ad un pregevolissmo colpo di testa in tuffo all'88° che ha lasciato senza scampo l'incolpevole Semper. Nel recupero, il solito Canotto si è visto sottrarre sul più bello il pallone dai piedi in un'ultima azione disperata d'attacco da parte del Chievo che, alla fine, si è però dovuto arrendere. Un pareggio dunque che, come detto, lascia tanta amarezza in casa Chievo, mentre premia sicuramente i giocatori della Reggina per aver creduto sino in fondo di potercela fare a recuperare una gara compromessa. Ora arriva la sosta, e per il Chievo che resta all'ottavo posto della classifica e, dunque, in zona playoff, sarà fondamentale recuperare i tanti infortunati, cercando di ritrovare energie mentali oltreché fisiche. Prossima sfida in programma venerdì 2 aprile alle ore 19, contro la Spal, in una gara che sarà un nuovo, ennesimo, spartiacque per la stagione sin qui a due facce del Chievo.

La diretta della partita

Primo tempo

  • 1° Calcio d'inizio, al via la sfida.
  • 2° Gran destro dalla distanza indirizzato al sette di Luca Garritano, ma Nicolas para e la spedisce in calcio d'angolo. Buon inizio del Chievo.
  • 7° Spinge il Chievo con Ciciretti sulla destra e guadagna un calcio d'angolo. Nulla di fatto sugli sviluppi del corner.
  • 11° Ammonito Montalto per un brutto fallo su Palmiero al limite dell'area.
  • 13° Conclusione insidiosa su punizione di Ciciretti da posizione defilata sulla destra, ma palla alta.
  • 15° Ci prova Bianchi di testa per la Reggina, ma Semper è attento e para centrale.
  • 19° Ancora Bianchi pericoloso, questa volta dalla lunghissima distanza con un destro che termina alto sopra la traversa.
  • 25° Azione travolgente di Canottto sulla fascia sinistra che si beve mezza difesa avversaria in contropiede e poi scarica un destro violento e preciso, ma non abbastanza. Palla che si stampa sul palo più lontano e Djordjevic sulla respinta calcia fuori. Doppia occasione d'oro per il Chievo, ma il risultato resta ancora bloccato.
  • 34° Esce Obi infortunato ed entra Viviani nel Chievo.
  • 36° Ancora pericoloso Canotto, questa volta sulla fascia destra con un tiro in diagonale che termina però sul fondo.
  • 40° Altro fallo da ammonizione su Garritano, giallo per Dalle Mura.
  • 41° Ci prova su calcio piazzato Ciciretti: tiro velenoso che rimbalza davanti a Nicolas, bravo però a salvarsi con una deviazione. Sugli sviluppi dell'azione, colpo di testa di Bertagnoli in area amaranto e Cionek che salva in corner sulla linea. Tante occasioni per il Chievo, ma manca il gol.
  • 43° Si è fatto male Nicolas, si scalda il secondo portiere della Reggina Plizzarri.
  • 45°+ 3 Finisce qui il primo tempo.

Secondo tempo

  • 45° Al via la seconda frazione. Nella Reggina dentro Okwonkwo e Bellomo per Edera e Montalto.
  • 46° Pronti via ed il Chievo passa: ottimo assist di Garritana per Djordjevic che si insinua in area avversaria e con un perfetto tiro a giro di destra coglie l'angolino. Gialloblu avanti.
  • 59° Incursione di Bellomo sulla sinistra e conclusione bloccata a terra da Semper.
  • 60° Esce Crimi ed entra Micovschi nella Reggina.
  • 68° Si è fatto male Viviani, entrato per l'infortunato Obi. In mezzo al campo entra Zuelli. Fuori anche Renzetti, pure lui con qualche acciacco, costretto a lasciare il posto a Cotali.
  • 70° Cambio anche nella Reggina: entra Denis, fuori Rivas.
  • 76° Incredibile occasione per il Chievo: corner dalla sinistra, palla a Canotto che da dentro l'area calcia benissimo, palla sul primo palo che poi scorre lungo tutta la linea di porta e colpisce anche il secondo palo. Due legni in un tiro per Canotto che già nel primo tempo aveva colpito un legno.
  • 77° Aglietti cambia: dentro Mogos e Margiotta per Ciciretti e Djordjevic.
  • 85° Fallo di Cotali in mezzo al campo e giallo per lui.
  • 88° Segna la Reggina, colpo di testa di Denis in tuffo e Semper battuto. Chievo beffato dopo aver sprecato tante, forse troppe, buone occasioni.
  • 90° Sono 4 i minuti di recupero.
  • 90°+4 Finisce in parità la sfida al Granillo. Chievo Verona padrone del campo ma porta a casa solo un punto. Onore alla Reggina che ci ha sempre creduto, tanta sfortuna per gli ospiti e un periodo in cui la dea bendata di certo non sorride alla squadra di Aglietti (falcidiata peraltro dagli infortuni quest'oggi).

Le formazioni ufficiali

REGGINA 1914: Nicolas, Cionek, Crisetig, Bianchi, Di Chiara, Edera, Crimi, Montalto, Dalle Mura, Lakicevic, Rivas.

A disposizione: Guarna, Plizzari, Stavropoulos, Menez, Okwonkwo, Bellomo, Denis, Micovschi, Del Prato, Chierico, Situm, Liotti.

Allenatore: Marco Baroni.

CHIEVO VERONA: Semper, Bertagnoli, Leverbe, Gigliotti, Renzetti; Ciciretti, Palmiero, Obi; Garritano, Djordjevic, Canotto.

A disposizione: Seculin, Bragantini, Colley, Zuelli, Giaccherini, Pavlev, Viviani, Cotali, Mogos, Priore, Margiotta, Munaretti.

Allenatore: Alfredo Aglietti.

Arbitro: Daniele Paterna di Teramo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento