Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport Legnago

Rally San Martino di Castrozza crocevia importante per il legnaghese Strabello

L'attuale leader di Coppa Rally Aci Sport, in terza zona, si giocherà una carta determinante in terra trentina per staccare il pass per la finale di Modena

Due eventi al termine della stagione 2021, in terza zona, per Stefano Strabello. Ed entrambi crocevia importante per raggiungere l'obiettivo principale. Con il mirino ben puntato sulla finale di Modena, il pilota di Legnago si appresta ad affrontare, il prossimo fine settimana, una delle classiche del rallysmo nostrano ovvero la quarantunesima edizione del Rally San Martino di Castrozza, evento valevole per il Campionato Italiano Wrc.

Reduce da un Marca tanto brillante quanto sfortunato, in testa alla R2C prima di essere rallentato dall'impatto contro un sasso in piena traiettoria, il portacolori di Destra 4 Squadra Corse sarà impegnato nel difendere, in Coppa Rally Aci Sport, la posizione di leader. Scorrendo infatti la classifica di classe R2C, Strabello figura attualmente in vetta con un vantaggio di dodici punti e mezzo su Lovisetto, secondo, e quattordici su Carrara, terzo. Se la situazione in chiave Crz risulta più che positiva, potendo sfruttare anche il coefficiente maggiorato degli ultimi due round della serie, non da meno è quella in una Michelin Zone Rally Cup dove il terzo posto occupato dista soltanto tredici lunghezze da quella di capoclassifica.
Notevoli le carte da poter giocare anche in R Italian Trophy, con Strabello attualmente secondo, a poco più di due punti da Dal Castello e con l'opportunità del sorpasso in terra trentina.

«Anche se al Marca siamo stati sfortunati - ha raccontato Strabello - siamo consapevoli del potenziale che abbiamo dimostrato in gara. È vero che è da luglio che non saliamo in auto ma ci presentiamo al San Martino di Castrozza con una situazione globale molto favorevole. Siamo primi in Crz, secondi in R Italian Trophy, ad un soffio dal primo, e terzi in Michelin Zone Rally Cup. Dobbiamo cercare di non commettere errori, a differenza di quanto accaduto al Marca anche se in quel caso la sfortuna ci ha visto benissimo. Vogliamo arrivare alla finale».

Confermato il pacchetto a disposizione di Strabello, partendo dal sedile di destra, rinnovato ad Ivan Gasparotto, e con Baldon Rally che metterà a disposizione una Peugeot 208 Rally 4.

Classica l'ossatura del San Martino di Castrozza targato 2021, tre prove speciali da ripetere per due passaggi in sequenza. «Abbiamo già corso qui al San Martino di Castrozza - ha aggiunto Strabello - quando partecipavamo alla Suzuki Rally Cup. Questa edizione avrà un sapore molto particolare perchè correrà anche mio padre. Sarà una bella sfida in famiglia. Il San Martino di Castrozza è una delle gare più difficili in Italia e dovremo impegnarci al massimo, già dal giorno delle ricognizioni del percorso. L'incognita principale, quest'anno, sarà il meteo. Guardando le previsioni non promette nulla di buono quindi sarà una gara davvero tosta. Si tratterà della gara di casa per la nostra scuderia, la Destra 4 Squadra Corse, quindi ci teniamo particolarmente a fare bene».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally San Martino di Castrozza crocevia importante per il legnaghese Strabello

VeronaSera è in caricamento