rotate-mobile
Sport Zai / Viale del Lavoro

Agonismo, motori, ma anche iniziative benefiche al Rally Due Valli

Sono 179 gli equipaggi che quest'anno parteciperanno alle quattro manifestazioni dell'evento organizzato dall'Automobile Club di Verona e con la collaborazione del Comune e di Veronafiere

Sono 179 gli equipaggi che quest'anno parteciperanno alle quattro manifestazioni del Rally Due Valli, l'evento organizzato dall'Automobile Club di Verona e con la collaborazione del Comune e di Veronafiere. Le vetture che gareggeranno nel 36esimo Rally Due Valli valido per come ultimo round del Campionato Italiano Rally 2018 sono 63, mentre quelle iscritte al rally valido per il Campionato Regionale sono 66. Le altre due competizioni inserite nell'evento sportivo veronese sono il tredicesimo Rally Due Valli Historic, appuntamento di fine stagione del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, con 32 vetture al via, e l'ottavo Due Valli Classic, epilogo del Trofeo Tre Regioni 2018 di Regolarità Sport, con 18 iscritti. Ogni gara ha il proprio programma e tutte insieme infiammeranno il cuore degli appassionati trasformando Verona nella capitale dell'automobilismo sportivo per un weekend.

Rispetto allo scorso anno l'agonismo sarà concentrato nelle giornate di venerdì 12 e sabato 13 ottobre. Nomi importanti si affronteranno per il titolo italiano di rally, ma si segnala anche la prima volta a Verona per Rachele Somaschini. La pilota milanese, classe 1994, porterà in prova speciale non solo la sua consueta grinta e determinazione, ma anche l'importante messaggio di sensibilizzazione a favore della ricerca contro la fibrosi cistica. E non sarà l'unica iniziativa benefica al Rally Due Valli, perché per il secondo anno tornerà anche l'iniziativa «Rally Theraphy - A bordo di un sogno» alla Rally Due Valli Arena. L'happening aprirà la giornata di venerdì 12 alle 14 e darà la possibilità a ragazzi e ragazze diversamente abili di salire in auto con alcuni campioni del presente e del passato. Da ricordare inoltre l'impegno del gruppo Lady Rally Verona, quest'anno in sinergia con l'Auto Club Nazionale Forze di Polizia. Tutti gli equipaggi Lady Rally Verona e l'equipaggio dell'Auto Club Nazionale Forze di Polizia, composto da Paolo Rossignoli e Marinella Bonaiti, porteranno in gara un logo adesivo appositamente disegnato per promuovere la conoscenza del numero nazionale 1522 contro la violenza di genere e lo stalking.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agonismo, motori, ma anche iniziative benefiche al Rally Due Valli

VeronaSera è in caricamento