menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si avvicina il via alla stagione rallistica veronese con il Rally dei Colli Scaligeri

Le verifiche sportive e tecniche e i test sono in programma sabato 17 a Montorio, mentre la gara sarà il giorno successivo con un percorso diverso rispetto alle passate edizioni

Meno di due settimane la terza edizione del Rally dei Colli Scaligeri - Rally Day sarà realtà. La manifestazione è organizzata da Aeffe Sport e Comunicazione e aprirà la stagione rallistica veronese in grande stile, con un percorso che si discosta dalle prime due edizioni.

Dopo le verifiche sportive e tecniche, in programma sabato 17 a Montorio, dove sarà ospitata anche la direzione di gara e il parco assistenza, i concorrenti potranno testare le vetture nello shakedown a Mezzane di Sotto. L'agonismo puro sarà però protagonista domenica 18 quando alle ore 9:41 si alzerà la bandiera tricolore sulla pedana di partenza a Montorio. I concorrenti affronteranno in apertura la PS 1/4 "Valsquaranto" (km 6.32), prima novità dell'edizione 2018. Ricavata su un tratto di strada che vanta una lunga tradizione rallystica a Verona, questa prova si sviluppa completamente in salita, con partenza non molto distante da Montorio, nel Vajo della Pissarotta. Questo tratto cronometrato, il più lungo della manifestazione che con molta probabilità farà anche la differenza in classifica, si inerpica fino a Roverè Veronese su una strada stretta, sinuosa e particolarmente tecnica. La prima parte e la parte centrale sono di fatto immerse nel bosco, mentre la parte finale esce dalla vegetazione in uno scenario più aperto e più interessante anche per il pubblico.

Inedita anche la seconda frazione di gara la PS 2/5 "Caiò" (km 5.94). La partenza sarà al bivio tra la SP35 che collega Montorio con la Lessinia e Via Caiò. Prova decisamente suggestiva e spettacolare, affronta una prima parte tendenzialmente in falsopiano su strada particolarmente stretta e abbastanza veloce. Il cuore della prova si fa più tortuoso con una serie di tornanti in discesa che porteranno i concorrenti all’imperdibile bivio del Pian di Castagnè. Qui la strada si fa molto ampia, a doppia corsia, molto veloce nonostante la salita fino al traguardo di Castagnè.

Terzo tratto cronometrato la PS 3/6 "San Cassiano" (km 6.27), identica alle passate edizioni, sulle colline di Mezzane di Sotto. La prima parte affronta un suggestivo e panoramico tratto in discesa che sovrasta l'abitato di Mezzane, fino allo stretto e sconnesso bivio con la SP16 che riporta la prova in decisa salita, su strada sempre piuttosto stretta, in direzione di San Cassiano. Il ritmo cambia radicalmente al bivio di San Vincenzo, a Mezzane di Sopra, bellissimo per il pubblico quando la prova aggancia la SP16a e si lancia in furiosa discesa verso Tregnago con sede stradale più larga ma piuttosto sinuosa.

Novità anche il riordino ad Illasi, in Piazza Polonia. Importante, infine, ricordare l'interessante iniziativa proposta dal comitato organizzatore alle scuderie in fase di iscrizione: dopo i primi 10 equipaggi paganti, l'undicesima iscrizione sarà gratuita. Sarà poi istituito un premio speciale per l'equipaggio vincitore della classe più numerosa che potrà scegliere tra un'iscrizione gratuita al quarto Rally Day del Piemonte in programma a fine ottobre oppure all'edizione 2019 del Rally dei Colli Scaligeri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento