rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

Prove tecniche di Mondiale, poi si parte

Oggi l'arrivo dei campioni iridati brasiliani, domani tocca a Cina, Spagna e Tunisia

Chi primo arriva primo alloggia. Oggi la nazionale brasiliana di volley arriva in città per i Mondiali. Del resto ci hanno preso gusto a salire sul gradino più alto del podio nelle competizioni internazionali più importanti. Campioni iridati in carica, bissando nel 2006 in Giappone il successo ottenuto nel 2002 in Argentina, hanno disputato le ultime due finali olimpiche, vincendo la prima e perdendo la seconda, per poi "fare cappotto" imponendosi in tutte le World League disputate, salvo quella del 2008 giocata in casa. Sono i favoriti della vigilia, nessuna discussione.

Le altre nazionali del girone B, che si confronteranno al PalaOlimpia (con un nuovo campo costruito apposta per i Mondiali) dal 25 al 27 settembre, arrivano domani, prendendosi due giorni per gli allenamenti di rifinitura. Già al lavoro i tecnici Rai, che, grazie a un'amichevole fra la A&P Olivieri e l'Isuzu Cerea, stasera metteranno alla prova lo strumentario tecnico per le dirette via satellite delle partite, comprese dieci telecamere.

Si lavora dentro, ma si lavora anche fuori dal Palazzetto. L'area parcheggio del PalaOlimpia si trasformerà, infatti, in un "villaggio mondiale", uno spazio con stand gastronomici e intrattenimento rivolto agli spettatori delle partite per poter passare il tempo fra una gara e l'altra.

E la città si mobilita secondo il Prof. Andrea Totolo, responsabile del settore del Col Verona: “I numeri parlano chiaro: avevamo oltre 350 persone che avevano dato la loro disponibilità per essere a Verona nei giorni del Mondiale. E’ stata fatta una scrematura in base alle competenze, alle esperienze e alle esigenze delle singole aree. Anche per questioni organizzative, abbiamo selezionato 180 persone che ora sono già attive sul campo e che con una serie di incontri stanno entrando sempre più nell’ottica del mondiale e delle esigenze di ogni capo area”.

I volontari ricopriranno vari servizi: “Ci saranno persone impegnate nei trasporti, nell’accoglienza, a supporto della stampa, in biglietteria. I servizi sono molteplici, ma quello che è importante di quanto riscontrato, è la loro determinazione e volontà di mettersi a disposizione per un evento così grande per la città. Abbiamo persone che principalmente arrivano da Verona, ma il richiamo mondiale, più in generale, si è fatto sentire in tutto il Veneto; inoltre ci saranno dei ragazzi che arriveranno anche dal Friuli e dalla Lombardia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prove tecniche di Mondiale, poi si parte

VeronaSera è in caricamento