Presentato il 37° Rally Due Valli: sarà possibile assistere alle prove volando in elicottero

Tante le novità: confermata la "Rally Therapy" e per il pubblico la nuova prova spettacolo e il "Due Valli Fly" che permetterà di sorvolare in elicottero le prove della gara

Rally due Valli - immagine d'archivio

Presentato all'Automobile Club di Verona, martedì 30 luglio, il 37° Rally Due Valli, evento cardine della stagione sportiva dell'Automobile Club Verona che dal 10 al 12 ottobre tornerà ad essere protagonista. Erano presenti il Presidente dell'Automobile Club Verona Adriano Baso, il Direttore Riccardo Cuomo e per ACI Verona Sport Alberto Riva.

Rispetto al comunicato di lancio, cambia la logistica della manifestazione dedicata alle vetture moderne. Dopo le verifiche, lo shakedown si svolgerà come di consueto ad Illasi nella mattinata di venerdì 11 ottobre, prima di lasciare spazio all'inizio della gara. Il Campionato Italiano Rally disputerà nella prima giornata, come per lo scorso anno, i due passaggi sulla lunga “Erbezzo”, intervallati da un riordino a Bosco Chiesanuova, e poi farà ritorno a Verona per la prova spettacolo “Città di Verona” in programma al Parcheggio C dello Stadio Bentegodi.

Qui grandi novità per il pubblico, a partire dal nuovo disegno della prova spettacolo, con tribune inserite all'interno dell'area del circuito per poter vivere un'emozione a misura di tutta la famiglia. L'accesso prevederà posto in tribuna, biglietto e cappellino ufficiale Rally Due Valli con scontistiche dedicate agli under 12.

All'interno della prova spettacolo, dalle 14:00, spazio anche alla terza edizione di Rally Therapy – A bordo di un sogno, un’iniziativa studiata dall’Automobile Club Verona in collaborazione con l’ULSS9 di Verona e con il supporto del Comune di Verona Assessorato ai Servici Sociali. Alcuni ragazzi e ragazze diversamente abili potranno provare l’ebbrezza del rally, saliranno a bordo di vetture da rally guidate da piloti di comprovata esperienza per un paio di giri sul percorso della prova spettacolo. Novità di questa edizione la collaborazione con Stefano Fusilli, pilota disabile che da anni compete con i piloti normodotati e che ha recentemente partecipato anche alla Caprino-Spiazzi, oltre che con Daniele Negrente e il suo staff.

La gara del Rally Due Valli 2019 CIR riprenderà poi nella giornata di sabato per la tappa più lunga con le prove speciali di “Roncà”, “Cà del Diaolo” e “Santissima Trinità” riprese dal percorso 2018, mentre la “Marcemigo” riproporrà un tratto cronometrato che non si disputava dal 2017. Tutte e quattro le prove saranno ripetute per due volte, prima di scendere a Verona per il suggestivo arrivo in Piazza Bra dopo 11 prove speciali.

Grandi cambiamenti per il CRZ, ex CRR, ovvero la Coppa Rally di Zona. I piloti che parteciperanno al regionale disputeranno infatti tutta la prima tappa, con due passaggi su “Erbezzo”, mai disputata dal CRZ, che sarà suddivisa per ragioni di regolamento in due prove: “Cappella Fasani” di 5,20km e “Passo Fittanze” di 12,8km da ripetersi per due volte con il riordino di Bosco Chiesanuova nel mezzo. Terminata questa spettacolare prima frazione di gara, i concorrenti del CRZ torneranno in Fiera al Parco Assistenza senza disputare la prova spettacolo. La seconda tappa comprenderà altre 4 prove speciali, le stesse del CIR solo per il primo giro pur con la “Ca' del Diaolo” accorciata come per le scorse edizioni, prima di fare rientro a Verona per l'arrivo in Piazza Bra. Un totale quindi di 8 prove cronometrate per il CRZ.

Confermato il parco assistenza al parcheggio P3 di Veronafiere che ospiterà come per le passate edizioni anche la logistica direzionale dell'evento, con Direzione Gara, Sala Stampa e Rally HQ. Straordinaria iniziativa rivolta a pubblico e appassionati sarà quest'anno "Rally Due Valli Fly", il servizio che consentirà di salire a bordo di un elicottero e sorvolare le prove speciali durante il loro svolgimento. Questa novità sarà attivata sia nella giornata di venerdì che nella giornata di sabato e presto sul sito www.rallyduevalli.it saranno aperte le iscrizioni con la possibilità di prenotazione. I sorvoli avranno una durata di 15 minuti al costo di 90 euro a persona e 150 euro a coppia. È possibile prenotare e chiedere informazioni inviando una mail a info@rallyduevalli.it

Adriano Baso – Presidente Automobile Club Verona: «Anche quest'anno lo staff organizzatore e ACI Verona Sport hanno fatto un lavoro straordinario per permettere al Rally Due Valli di essere una manifestazione di riferimento in Italia. Abbiamo prove speciali tecniche, complete e bellissime, un pubblico appassionato e competente, uno scenario pazzesco con il centro di Verona e Piazza Bra fiore all'occhiello dell'evento. Sarà sicuramente uno spettacolo per tutti alla luce anche delle novità più importanti come la ridisegnata Prova Spettacolo, la Rally Therapy e il servizio Rally Due Valli Fly».

In abbinamento al rally moderno si correranno anche il 14° Rally Due Valli Historic, valido per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e il 9° Due Valli Classic, Trofeo Tre Regioni di Regolarità sport la cui comunicazione sarà quest'anno completamente indipendente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Incidente in scooter a Malcesine: muore travolto da un autobus dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento