Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Scaligera Basket, si presenta il Ds Della Fiori: "Ci faremo amare dalla gente"

Si è presentato così il nuovo Ds della Tezenis Daniele Della Fiori: "Sono a Verona perché questa è una piazza di grande fascino e perché ha sempre rispettato gli impegni presi e questa è una condizione essenziale per poter lavorare al meglio"

Il nuovo direttore sportivo della Scaligera Basket, Daniele Della Fiori, è intervenuto durante un'attesa conferenza stampa venerdì 22 luglio nella sede di via Cristofoli, durante la quale si è presentato tracciando le linee guida per il futuro: "Sono a Verona perché questa è una piazza di grande fascino e perché ha sempre rispettato gli impegni presi e questa è una condizione essenziale per poter lavorare al meglio. Verona mi ricorda Cantù anche se con qualche successo in meno, dove basta poco per accendere l’entusiasmo di tutti. Grazie alla famiglia Pedrollo per aver creduto nel sottoscritto".

il Ds Della Fiori ha poi ricordato un match particolare che porta con se nella memoria sin da quando era bambino e che si disputà proprio a Verona: "Ricordo una grande partita che vidi al PalaOlimpia nel 1999 quand’ero ancora un ragazzino, una gara del ritorno della A1 fra Muller e Polti con un punteggio altissimo vinta da Cantù dopo un supplementare, in cui Iuzzolino giocò in maniera strepitosa e con Frates in panchina".

Po però si torna subito al presente, o meglio al futuro prossimo: "Gli obiettivi? Adesso parlo da interno di questa società, ma anche da esterno la sensazione è sempre stata quella di avere di fronte un club che doveva per forza vincere il campionato e conquistare la Serie A. Partire con questa pressione non è facile, anche se a parte quella c’è stata pure un po’ di sfortuna. Abbiamo cominciato da poco, ma abbiamo tutto il tempo per recuperare e costruire un buon roster. Il nostro sarà un progetto pluriennale, in cui il primo obiettivo è creare una squadra che sappia farsi amare dalla gente ed un ambiente che si leghi ogni giorno di più ai giocatori così come alle nostre idee. I campionati non si vincono d’estate e nemmeno coi proclami. Lavoreremo sodo in palestra per arrivare alla partita con tutti i requisiti a posto per farci apprezzare dal pubblico che ci verrà a vedere. I giocatori? Abbiamo dato l’ufficialità di DiLiegro, è una formalità anche la firma di Totè. L’accordo c’è, credo sia qualcosa di bello per la città riabbracciare un prodotto locale. Ci sono altre trattative, naturalmente. E ci sono intenzioni chiare che presto inizieranno a prendere forma".

In chiusura il Ds si sofferma anche sulla figura del coach, per il quale spende parole di stima e fiducia: "Frates? È un allenatore di grande esperienza, con un gran passato alle spalle ma anche con una grande voglia di far bene in futuro. Una garanzia per noi, uno che crede molto nel lavoro quotidiano. La persona giusta per prendere in mano questa squadra in questo momento storico».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scaligera Basket, si presenta il Ds Della Fiori: "Ci faremo amare dalla gente"

VeronaSera è in caricamento