menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amato Ciciretti - Pisa - Chievo Verona

Amato Ciciretti - Pisa - Chievo Verona

Pisa - Chievo Verona 2-2 | Doppio svantaggio, ma i clivensi la riacciuffano

Alle due reti splendide dei toscani, replicano Djordjevic e Ciciretti con un gioiello

Partita bella, viva e combattuta, quella tra Pisa e Chievo con i toscani avanti di due reti fino a 25 minuti dalla fine. Poi i cambi decisivi di Aglietti hanno permesso ai gialloblu di trovare un pari quasi insperato per come si era messa inizialmente la gara. I gialloblu erano partiti bene, creando anche un paio di buone occasioni, ma la rete del vantaggio è stata segnata anzitutto dai toscani con un'azione da manuale del calcio: scambio rapido in area e conclusione di prima intenzione da parte di Gucher che, con il collo esterno del piede destro, ha trovato una traiettoria "magica", imparabile per Semper. Dopo un quarto d'ora il Pisa è passato avanti, per i clivensi doccia fredda e palla a centrocampo.

Un po' storditi dalla botta ricevuta, i ragazzi di Aglietti hanno comunque provato a reagire, prima con Garritano al 30°, poi con Giaccherini dieci minuti più tardi. L'occasione per Giak è stata davvero clamorosa, forse viziata da un fuorigioco non segnalato, ma ugualmente fallita. Il tiro di Giaccherini, solo dinanzi al portiere avversario, si è infatti spento sul fondo dopo aver lambito il palo alla sinistra di Perilli. Allo scadere del tempo il Pisa avrebbe potuto raddoppiare con Masucci, ma il suo colpo di testa da ottima posizione ed in solitaria è finito comunqe fuori.

L'appuntamento con il gol è stato però per il Pisa solo rinviato di qualche minuto. Poco dopo l'ingresso in campo delle due squadre per la seconda frazione di gioco, il Pisa è infatti passato una seconda volta. Al minuto 49° Mazzitelli ha pescato letteralmente il jolly, trovando dai 25 metri una conclusione perfetta d'interno destro che ha disegnato una splendida parabola verso l'incrocio dei pali più lontano. Altra rete da vedere e rivedere, ma il Chievo si è così ritrovato sotto di due.

La sfida sembrava per gli ospiti a quel punto piuttosto compromessa e, tuttavia, ci ha pensato Aglietti con una serie di cambi azzeccati a rimetterla per il verso giusto. Due su tutti: Djordjevic e Ciciretti. Prima l'uno e poi l'altro hanno infatti dato la scossa, segnando entrambi due gol belli e decisvi. Al minuto 76° sugli sviluppi di un calcio d'angolo Djordjevic è riuscito a trovare l'incornata vincente, siglando così la rete che ha riaperto i giochi. A quattro minuti di distanza è poi giunto l'episodio che ha cambiato il match: somma di ammonizioni per Siega e Pisa che è così restato in dieci uomini.

Grazie anche alla superiorità numerica, i ragazzi di mister Aglietti sono riusciti a prendere possesso del campo, mettendo alle corde i toscani. Dopo una serie di veementi proteste per un fallo in area del Pisa (poteva starci il rigore, ma ancor di più su un precedente episodio al 51°), il Chievo è riuscito a pareggiare grazie ad una rete capolavoro siglata dal talentuoso Ciciretti. Un gol simmetrico e opposto a quello di Mazzitelli, questa volta realizzato con un tiro perfetto di interno piede sinistro e palla anche in questo caso vicino all'incrocio più lontano. Grande festa sulla panchina clivense e, nel finale, ultimi assalti per cercare una vittoria che alla fine non è però arrivata.

Il Chievo guadagna un punto in rimonta ed evita così il sorpasso in classifica ad opera dei toscani, mentre la prossima sfida sarà domenica 27 dicembre alle 15 contro il Cittadella per un derby veneto nel campionato cadetto. Nota stonata della serata, l'episodio sul quale chi di dovere dovrebbe fare luce: presunta frase razzista ai danni di Obi ad opera di un calciatore della formazione pisana. In una nota ufficiale il club scaligero afferma: «L’A.C. ChievoVerona condanna e stigmatizza fermamente il comportamento razzista subito da Joel Obi, e si rammarica perché ad una frase sentita dai più in campo non sia seguito alcun provvedimento disciplinare: né da parte dell’arbitro, né da parte dell’assistente e quarto uomo, né il procuratore federale». 

La diretta della partita

Primo tempo

  • 1° Calcio d'inizio, al via la sfida.
  • 7° Punizione di Margiotta, deviata in corner dalla barriera.
  • 8° Tiro da fuori di Viviani, si salva Perilli ancora in angolo.
  • 15° Va in vantaggio il Pisa con un gol bellissimo di esterno destro da parte di Gucher che beffa Semper. Gioiello, ed il Chievo è sotto.
  • 20° Rischia ancora il Chievo dopo un'incursione sulla fascia sinistra, ma Cotali salvo tutto rifugiandosi in calcio d'angolo.
  • 30° Conclusione mancina da fuori area per Garritano, ma la palla esce non di poco.
  • 38° Clamorosa occasione per il Chievo: palla di De Luca per Giaccherini, solo davanti al portiere, ma la sua conclusione di piatto destro esce di mezzo metro fuori.
  • 45° Opportunità ghiotta anche per il Pisa con Masucci che di testa colpisce tutto solo in mezzo all'area, ma la sfera termina a lato. 
  • 45°+1 Fischia l'arbitro, finisce qui la prima frazione di gioco.

Secondo tempo

  • 45° Cambio nel Pisa, esce Marin ed entra Belli. Calcio d'inizio.
  • 49° Altra rete straordinaria per il Pisa: magia questa volta di Mazzitelli che con un tiro di mezzo interno destro dai 25 metri infila la palla sotto l'incrocio dei pali più lontano.
  • 51° Tocco di mano netto in area del Pisa da parte di Caracciolo. Il rigore ci stava tutto, ma il Var non c'è, l'arbitro non vede e non fischia alcunché.
  • 59° Ci prova il Chievo con Garritano, tiro senza troppe pretese deviato in corner.
  • 60° Entrano Djordjevic e Ciciretti nel Chievo per Margiotta e Giaccherini.
  • 72° Aglietti inserisce anche Fabbro, Palmiero e D'Amico per De Luca, Obi e Garritano.
  • 76° La riapre il Chievo sugli sviluppi di un corner: deviazione con spizzata di testa da parte di Fabbro e Djordjevic è bravissimo di testa a battere Perilli. Il Chievo torna in carreggiata per un finale arrembante.
  • 80° Doppio giallo per Siega, il Pisa resta in dieci uomini.
  • 87° Mischia furibonda in area del Pisa, tocco di mano e il Chievo chiede un altro rigore, ma l'arbitro dice "no".
  • 90° Segna unn gol capolavoro Amato Ciciretti, un mancino perfetto e palla sul palo più lontano. Il Chievo pareggia.
  • 90° Sono cinque i minuti di recupero.
  • 90° Finisce qui, un punto a testa per Pisa e Chievo.

Le formazioni ufficiali

Pisa (4-3-1-2): Perilli; Birindelli, Caracciolo, Benedetti, Lisi; Gucher, Marin, Mazzitelli; Siega; Masucci, Marconi.

A disposizione: Loria, Kucich; Pisano, Belli, Palombi, Soddimo, Meroni, Sibilli, Vido, Quaini, Masetti, De Vitis.

Allenatore: Luca D’Angelo.

Chievo Verona (4-4-2): Semper; Mogos, Leverbe, Rigione, Cotali; Giaccherini, Obi, Viviani, Garritano; Margiotta, De Luca.

A disposizione: Seculin; Illanes, Gigliotti, Viviani, Munaretti, Di Noia, Zueli, De Luca, Giaccherini, Ciciretti, Margiotta, D’Amico.

Allenatore: Alfredo Aglietti.

Arbitro: Alberto Santoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento