menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Per il dopo Bonato sfida Gibellini - Prisciantelli

Per il dopo Bonato sfida Gibellini - Prisciantelli

Per il dopo Bonato sfida Gibellini - Prisciantelli

Ancora dubbi su chi sar il prossimo direttore sportivo e il 25 si risolvono le compropriet

L’Hellas è un cantiere aperto in attesa delle decisioni del presidente Martinelli. Molti sono i nodi da sciogliere, dalla configurazione del quadro societario, passando per il nuovo allenatore, fino alla prossima risoluzione delle comproprietà.

Non è trapelato molto finora su chi prenderà il posto di Nereo Bonato, oramai approdato al Sassuolo, come direttore sportivo del club scaligero. Giuseppe Magalini, ex diesse del Mantova, sembrava in prima fila per ricoprire tale ruolo, ma la pista sembra essersi improvvisamente raffreddata nelle ultime ore. Tramontata insieme alla risalita in serie B è l’ipotesi del ritorno di Rino Foschi, mentre le candidature di Mauro Gerolin, ex Siena, e Totò De Vitis, vecchia gloria gialloblu, sembrano poco concrete. I favoriti ora sembrano essere Riccardo Prisciantelli, che ha già ricoperto questo ruolo in tempi non sospetti ma il cui nome viene anche accostato al Modena, e Mauro Gibellini, ex attaccante dell’Hellas all’inizio degli anni ottanta.

Da questa nomina dipendono anche altre scelte, come quella del futuro allenatore e quelle relative al mercato estivo. Per il futuro tecnico la società pare aver sondato il campo per Calori e Iachini, ma finchè il quadro societario non sarà completo probabilmente non verrà presa alcuna decisione.

Il tempo però stringe, il 25 giugno infatti è il termine massimo per definire le situazioni delle varie comproprietà, che interessano Bertolucci (Sangiovannese), Massoni (Sassuolo), Campisi (Atalanta), Esposito (Siena) e Di Gennaro (Gallipoli). Tornano invece dal prestito Farias e Burato, mentre bisognerà decidere se sfruttare l’opzione per l’acquisto della metà del cartellino di Campagna (Juventus) e Ingrassia (Palermo), mentre l’opzione per Dalla Bona prevede l’eventuale acquisto dell’intero cartellino dal Napoli. Certo, per questi ultimi non c’è una precisa scadenza ma il ritiro precampionato dista solo un mese e andarci con le idee chiare sarebbe un vantaggio, soprattutto se si vuole ritentare la risalita nella serie cadetta.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento