Sport

Marmi Lanza sfiora l'impresa casalinga contro la Lube Macerata

I gialloblu si portano avanti per 2-0 ma poi subiscono la rimonta dei Campioni d'Italia, che guidati da un formidabile Zaytsev, conquistano la vittoria al tie break e rimangono al primo posto

Chi si aspettava un risultato veloce si è trovato a vivere oltre due ore di un match ad altissima tensione, dove la Marmi Lanza in un PalaOlimpia gremito (4824 spettatori) si è portata avanti 2-0 contro i Campioni d’Italia della Lube Macerata e ha allungato la gara fino al tie break. Sono diverse le assenze che potevano condizionare la gara, ma in casa gialloblù c’è anche una novità con l’arrivo del centrale colombiano Viafara. Il PalaOlimpia si presenta con un colpo d’occhio che toglie il fiato, 4824 spettatori scaldano l’impianto scaligero che vede alla fine brillare Macerata guidata dall’MVP Zaytsev che con 28 punti (65% in attacco) e soprattutto tanto carattere ha traghettato la squadra oltre il terzo set quando Verona era in vantaggio 24-22. La Marmi Lanza ha conquistato un punto contro i Campioni d’Italia e questo dice il valore espresso da tutti i ragazzi di coach Bagnoli che hanno giocato un match straordinario e hanno ceduto solo contro una Lube rinata al servizio e che ha trovato nel suo opposto il riferimento costante.

LA CRONACA - Bagnoli schiera la formazione guidata dalla diagonale Peacock-Gavotto, al centro Rak e Gotsev, schiacciatori De Marchi-Ter Horst, libero Pesaresi; dall’altra parte l’ex coach gialloblù Giuliani inserisce la diagonale Travica-Zaytes, al centro Podrascanin-Pajenk, schiacciatori Kooy (arrivato in settimana da Casa Modena) e Parodi, libero Henno.

PRIMO SET - Nel primo parziale si respira da subito la carica delle squadre con una cornice di pubblico che non fa che ampliare la prestazione degli uomini in campo, Gotsev porta subito i gialloblù sul 3-0, Ter Horst chiude il 6-2 poi Parodi avvicina con l’ace del 9-6, a Gavotto risponde Podrascanin con un doppio attacco (11-10), ancora l’opposto scaligero scalda il pubblico (17-13 e in pallonetto il 19-16). All’ex Parodi (20-19) allunga ancora Ter Horst (23-20), Parodi mura Gavotto (24-23) ma il servizio out di Travica vale il 25-23.

SECONDO SET - Nel secondo set Parodi e De Marchi in pipe si fanno apprezzare dai quasi cinquemila del PalaOlimpia (2-2), volano anche Pajenk e Rak dal centro (5-5). Punto a punto con Ter Horst (10-11) e con l’ace di Travica (10-13). Rak mura Podrascanin (15-16) e l’olandese gialloblù attacca la parità (19-19).Finale di set al cardiopalma con l’attacco di De Marchi sul mani out di Kooy e poi l’ace dello schiacciatore scaligero (23-21), Rak è gigante contro Zaytsev (24-23), con intelligenza Ter Horst gioca il pallonetto (25-24) e Gavotto infila l’ace del 26-24.

TERZO SET - Nel terzo set l’errore in attacco di Kooy vale il 3-1, Verona contesta e rimedia un giallo ma Ter Horst mantiene la concentrazione e di potenza chiude il 4-4, De Marchi in attacco e l’ace di Gotsev (7-5) avvantaggiano i padroni di casa (8-6). Gavotto a tutto braccio chiude il 10-8 e l’11-9, Rak firma l’ace del 12-9 e poi Stankovic ne firma a sua volta uno con l’aiuto del nastro e il successivo spingendo su De Marchi (13-13), Zaytsev si scontra contro l’invalicabile Rak (16-15) e De Marchi gioca dietro il muro il 17-16 e ancora il 18-19. Al rientro dal time out chiamato da Giuliani viene fischiata invasione a Monopoli (19-19), Gavotto gioca il 20-20 e Peacock lo tiene caldo (21-20). Gotsev su straordinario servizio di Fedrizzi chiude il 24-22, poi Zaytsev sale in cattedra al servizio e porta il suoi al 24-26 e Verona manca un’occasione ghiotta.

QUARTO SET - Dopo un avvio di quarto set equilibrato (4-4 Gotsev), Macerata cambia marcia (4-7 ace di Podrascani) e Bagnoli inserisce Viafara per Gotsev (4-8), Zaytsev si carica la squadra (4, 10 e 6-13), Fedrizzi realizza l’ace del 9-13 ma è la formazione ospite a spingere con Zaytsev (10-15). Il 13-19 è il primo punto in gialloblù di Viafara, Rak ci prova per il 16-23 ma la Lube non ha freni e sempre con Zaytsev chiude 16-25.

TIE BREAK - Verona che ha subito la rimonta avanti 2-0 non molla nonostante la fatica e l’uscita dal campo di De Marchi per un fastidio al polpaccio, Stankovic mura Gavotto che ha dato tutto se stesso (1-4), ancora il centrale Campione d’Italia realizza due primi tempi vincenti (2-6). Fedrizzi realizza il 4-7 e Peacock mura per due volte Lampariello (7-8), Podrascanin mantiene le distanze (7-9) e attacca l’8-10. Macerata insiste con il muro di Travica e di Parodi che non lasciano spazio a Gavotto (8-15) e conquistano la vittoria.

DICHIARAZIONI - Il libero Nicola Pesaresi ha commentato così il punto strappato ai Campioni d’Italia: “Siamo stati vicinissimi all’impresa con la palla del match point, peccato non siamo riusciti a mettere a terra quella palla ma abbiamo fatto una bellissima partita davanti ad un pubblico straordinario. Abbiamo giocato tre set straordinari e non possiamo recriminarci niente siamo contenti del risultato di questa sera, la miglior prestazione di Verona di questa stagione. Dobbiamo ripartire da questa bellissima partita e incontrare le altre squadre del Campionato giocando con questo ritmo, questo può essere un nuovo inizio”.

MARMI LANZA VERONA - CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA 2-3 (25-23, 26-24, 24-26, 16-25, 9-15) 

MARMI LANZA VERONA: Rak 8, Kosmina, Ter Horst 15, Gotsev 7, Bolla, Pesaresi (L), Gavotto 23, Peacock 3, Viafara 1, Fedrizzi 3, De Marchi 11. Non entrati Meoni, Centomo. All. Bagnoli.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Lampariello 3, Pajenk 3, Zaytsev 28, Parodi 9, Stankovic 9, Monopoli, Henno (L), Travica 4, Kooy 5, Podrascanin 16. Non entrati Diamantini, Randazzo, Starovic. All. Giuliani.

ARBITRI: Santi, Castagna. NOTE - Spettatori 4800, durata set: 30', 32', 35', 25', 14'; tot: 136'.

IL CENTRALE VIAFARA IN CAMPO CON MACERATA - La Società BluVolley Verona ha comunicato poco prima del match di aver raggiunto l’ accordo per l’acquisizione delle prestazioni sportive del centrale colombiano Jaime Viafara, già in campo questa sera nella sfida con Macerata. Il centrale colombiano, classe 1981, ha giocato nella stagione 2011-2012 nella formazione francese del Narbonne. Per gli organi di informazione, la conferenza stampa di presentazione sarà fissata per la prossima settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marmi Lanza sfiora l'impresa casalinga contro la Lube Macerata

VeronaSera è in caricamento