menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ichtya si conferma la numero uno del Palio delle Bisse

Dopo undici anni la regata del lago di Garda fa tappa a Cassone. Sabato prossimo gran finale a Lazise con l'assegnazione della Bandiera del Lago

Cassone rientra nel circuito del Palio delle bisse dopo 11 anni di assenza e lo fa nel migliore dei modi, offrendo come ribalta, all’ottava tappa del torneo che assegna la Bandiera del Lago, la 45esima edizione della Festa dei ciclamini.

A rinverdire i fasti della Cassone remiera da quest’anno c’è Betty che ha preso parte alla prima sfida della serata, quella del Gruppo C. In questa batteria si è imposta Cà da Mosto di Sirmione davanti a Lacisium di Lazise. Terza piazza per Betty, sostenuta da un gran tifo. Quarta Iseo seguita dalle ragazze di Birba portacolori di Lazise, beniamine del pubblico in tutte le regate.

Nel Gruppo C eccezionale prestazione di Gardonese che oltre ad aver dominato ha ottenuto il miglior tempo assoluto della serata: 6’35”, sul percorso più lungo sinora misurato nelle regate del Palio: 360 metri per lato per un totale di 1.440. Piazza d’onore in questa batteria per Villanella di Gargnano, in costante crescita. Terzo gradino del podio per Serenissima di Salò. Nella scia dei salodiani, si sono piazzate nell’ordine Carmagnola del lago d’Iseo, San Nicolò di Lazise e Monte Isola.

La batteria d’eccellenza, quella del Gruppo A, ha chiuso in bellezza la serata agonistica. L’alto tasso tecnico raggiunto dagli equipaggi, come sempre, ha offerto uno straordinario spettacolo in grado di affascinare anche chi non ha mai assistito ad una sfida remiera di voga alla veneta. Partenze fulminanti, incredibili virate in boa, accelerazioni da barche a motore tutto questo in poco più di sei minuti e mezzo da correre a perdifiato. Questa è l’essenza del Palio delle bisse. E il sale della lotta al vertice della stagione 2012 è la sfida tra Ichtya di Peschiera e Clusanina del lago d’Iseo. A Cassone Ichtya è tornata perentoriamente alla vittoria grazie a una saggia condotta di gara, che sommata all’esperienza e alla classe dei rematori arilicensi ha fatto la differenza. Ichtya ha confermato il primato in classifica mettendo la prua davanti a Clusanina, ancora seconda. Il terzo posto è andato a Garda che ha vinto il duello con la “sorellina” Regina Adelaide, quarta. Preonda di Bardolino è quinta con gran margine su Portesina che ha chiuso l’ordine d’arrivo.

L’ultimo atto della serata è stato lo spareggio tra Monte Isola e Villanella per l’assegnazione dell’ottavo posto in classifica generale. A vincere è stato l’equipaggio di Gargnano. Sabato prossimo gran finale a Lazise con l’assegnazione della Bandiera del Lago e dei Trofei Comunità del Garda e Umberto Rossetti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento