Sport

Veronesi alle Olimpiadi, Ferrari out resta la speranza Viviani

L'azzurro chiude al tredicesimo posto con il suo compagno Camporese nella canoa C2 slalom e saluta l'olimpiade. Restano in gara ora Gloria Hooper, Manuel De Vecchie ed Elia Viviani

Le Olimpiadi di Londra 2012 hanno preso il via da qualche giorno, vale la pena quindi fare il punto della situazione sugli atleti veronesi in gara. 

Niccolò Ferrari, che con Pietro Camporesi ha partecipato alla gara di canoa C2 slalom, non si è qualificato per la finale ed è uscito con il trediscesimo posto nel run 2 il 30 luglio. 

Gloria Hooper andrà scenderà in pista la prima volta il 6 agosto alle 20.20, per cercare di superare le batterie dei 200 metri. La ventenne atleta veronese ha un primato di 22''95 fatto il 29 giugno a Helsinki e un passaggio del turno sarebbe una grande soddisfazione per questa giovane promessa. 

Manuel De Vecchi cavalcherà la sua Bmx l'8 agosto alle 16.40 per cercare la qualificazione alle finali. Il passaggio del turno potrebbe essere alla sua portata ma la concorrenza in questa specialità è molto forte. 

Elia Viviani, reduce dalla brillante prestazione nella prova di ciclismo su strada, attende ora di correre nella sua specialità, il ciclismo su pista omnium. Il forte atleta veronese punta alla zona medaglie e sarà in scena il 4 agosto alle 11.30 per il giro lanciato, alle 17.55 per la corsa a punti e alle 19.25 per la gara ad eliminazione. Il giorno seguente si cimenterà invece nello scratch alle 18 e nella finale alle 19.15. 

Restano in tre quindi a battagliare per un posto nella storia delle Olimpiadi, ma obiettivamente l'unico che ha possibilità concrete è Viviani. Per gli altri ci sono possibilità di ben figurare ma una medaglia sarebbe una sorpresa quantomeno insperata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veronesi alle Olimpiadi, Ferrari out resta la speranza Viviani

VeronaSera è in caricamento