Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Stadio Bentegodi

Novara-Verona 1-0 | Seconda sconfitta in fila per i gialloblu

In dieci per tutto il secondo tempo a causa dell'espulsione di Bacinovic, gli scaligeri sono autori di una brutta prova sul sintetico del Silvio Piola e complicano la rincorsa alla serie A

L'Hellas Verona esce sconfitto dal Silvio Piola di Novara e rimane a 47 punti in classifica, a 4 punti di distanza dal Livorno. Prova decisamente sotto tono quella dei gialloblu, che pagano anche la sciocchezza commessa da Bacinovic ad inzio ripresa. Discutibili anche alcune scelte operate da Mandorlini, come la sostituzione di Sgrigna e la decisione di tenere in campo uno spento Gomez.

PRIMO TEMPO - Una prima frazione di gioco prima di grandi emozioni, con i gialloblu che cercano di fare la partita, la manovra è troppo lenta e prevedibile, così i padroni di casa riescono a difendersi senza affanni e quando possono si fanno vedere in contropiede. Al 2' minuto Sgrigna si accentra e calcia, ma il tiro si perde sul fondo. Al 12' Fernandes lascia partire una gran botta dai 25 metri che quasi sorprende Rafael. Al 19' si fa vedere ancora Sgrigna ma Bardi para senza problemi. Al 33' Buzzegoli prova a ribattere in rete una corta respinta di Maietta ma non centra la porta. Al 40' Bacinovic ci prova da fuori e impegna severamente l'estremo difensore piemontese. Sul finire del tempo ci prova ancora Fernadez da posizione defilata, ma Rafael è attento 

SEDONDO TEMPO - Ad inizio ripresa arriva l'episodio che cambia il match. Bacinovic allarga un gomito su Seferovic, Gavillucci lo vede e lo spedisce anzitempo negli spogliatoi. Al 53' Cacia serve Gomez che calcia da fuori, ma il tiro viene deviato in corner. Un minuto dopo I gialloblu si fanno pescare in contropiede da Buzzegoli, che mette Pesce davanti a Rafael e lo fredda. Due minuti dopo ci prova Seferovic dalla distanza ma Rafael risponde. Al 62' Lepiller scappa via a NIelsen e mette per Ludi che la piazza di testa, il portiere gialloblu però compie il miracolo e si salva. Dopo due minuti un altro contropiede concesso al Novara, porta Seferovic davanti a Rafael che ancora una volta dice di no. Al 72' una bella combinazione tra Nielsen e Moras porta il greco al tiro, il pallone però finisce sopra la traversa. Al 78' Cacia fallisce una clamorosa occasione da rete. Un tiro deviato di Nielsen mette il bomber davanti a Bardi, ma la sua conclusione finisce incredibilmente alta. L'ultima occasione arriva al 89' quando Jorginho batte d'astuzia un calcio piazzato per Gomez che tenta la conclusione, Bardi però è attento e blocca.

NOVARA - HELLAS VERONA

MARCATORI: Pesce (N) al 54'

NOVARA (4-3-3): Bardi, Colombo, Lisuzzu, Ludi, Crescenzi (dal 31' Ghiringhelli), Fernandes, Buzzegoli (dal 83' Marianini), Pesce, Gonzalez, Seferovic, Lepiller (dal 73' Lazzari). A disposizone: Kosicki, Rubino, Mehmeti, Bastrini. Allenatore: Aglietti.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael, Moras, Ceccarelli, Maietta, Cacciatore (dal 79' Martinho), Jorginho, Bacinovic, Hallfredsson (dal 87' Ferrari), Gomez Taleb, Cacia, Sgrigna (dal 60' Nielsen). A disposizione: Berardi, Albertazzi, Ferrari, Bianchetti, Carrozza. Allenatore: Mandorlini.

ARBITRO: Gavillucci di Latina.

AMMONITI: Cacciatore, Hallfredsson, Ghiringhelli, Cacia.

ESPULSI: Bacinovic (HV) al 47'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara-Verona 1-0 | Seconda sconfitta in fila per i gialloblu

VeronaSera è in caricamento