rotate-mobile
Sport

Non c' il minimo... Gubbio il solito deludente Hellas

Prima sconfitta per Mandorlini da quando in panca. Squadra molle e senza idee. Gli umbri meritano

Negli ultimi anni le pause sono sempre state un cancro per l'Hellas. Mai che si sia vista una squadra brillante, mai una verve che prima dello stop non si fosse notata. No. L'Hellas continua a perdere la memoria, è come se dopo le pause dovesse ricominciare tutto da capo. La partita col Gubbio, squadra dignitosa ma non certo irresistibile, a dispetto della posizione in classifica, ha dimostrato la modestia della compagine gialloblù allestita dal direttore sportivo Mauro Gibellini. Gomez, lo stesso che nell'Hellas non vedeva la porta neppure col binocolo, ha messo a segno l'1-0 con estrema facilità, scherzando le statuine Ceccarelli, Vergini e Scaglia in difesa. La risposta gialloblù si è fatta attendere. I ragazzi di Mandorlini hanno reagito veramente blandamente riuscendo tuttavia a trovare il momentaneo 1-1 grazie a una bella girata di Ferrari, desaparecido per mesi e schierato di nuovo dal primo minuto ieri.

Ripristinato l'equilibrio, i gialloblù sembravano addirittura poter invertire il corso della partita, tanto più che anche gli avversari sembravano iniziare ad andare in calando. A regalare i tre punti al Gubbio, e le dovute bordate di fischi dei tifosi gialloblù all'Hellas, ci ha pensato il portiere Rafael, incapace di posizionarsi adeguatamente sui calci di punizione. Sandreani ha calciato una botta certo non irraggiungibile ma il portiere, troppo a destra, non ci è arrivato.

Una volta ancora sono emersi tutti i limiti del lavoro estivo di Gibellini che ha creato una rosa inadeguata a quelli che erano gli obiettivi della società. L'innesto dei nuovi acquisti di gennaio è ancora ingiudicabile, ma non sembra si tratti dei gioiellini necessari ad invertire il corso della stagione. Dopo la sconfitta di ieri, l'Hellas deve probabilmente puntare soltanto a chiudere questo campionato disastroso con dignità. Per i sogni di promozione, anche questa volta, bisognerà aspettare la prossima stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c' il minimo... Gubbio il solito deludente Hellas

VeronaSera è in caricamento