Stephen Boyer non è più un giocatore della Nbv Verona, contratto rescisso

Anche il lato economico ha inciso sulla decisione, dato che la dirigenza gialloblù non riteneva soddisfacente il rendimento del giocatore alla luce dell'investimento fatto su di lui

Boyer (Foto di repertorio)

Le voci circolavano da giorni, ma la comunicazione ufficiale è stata diffusa dalla Nbv Verona soltato questa mattina, 12 novembre: Stephen Boyer non è più un giocatore gialloblù. La società scaligera ha reso nota «la rescissione consensuale del contratto», ringraziando l'atleta francese per le due stagioni disputate a Verona e augurandogli un proficuo proseguimento di carriera. Una carriera che probabilmente non continuerà in Italia, anche se tutto è possibile.

La Nbv Verona si libera così di un contratto oneroso. Ed anche il lato economico ha inciso su questa decisione, dato che la dirigenza gialloblù non riteneva soddisfacente il rendimento del giocatore alla luce dell'investimento fatto su di lui.

Il gruppo, fermo a causa dei contagi interni da coronavirus, si trova ora senza il suo opposto titolare. Il sostituto interno dovrebbe essere Kimerov, ma è possibile anche uno slittamento del capitano Kaziyski dal ruolo di schiacciatore a quello di opposto. Meno probabile che la Nbv possa trovare un sostituto sul mercato anche a causa delle complicazioni legate all'emergenza Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

Torna su
VeronaSera è in caricamento