menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Muro Nbv contro Trento

Muro Nbv contro Trento

Nbv Verona rimontata dall'Itas Trentino, solo un punto guadagnato

Avanti 2-0, i veronesi hanno perso al tie-break. L'allenatore Radostin Stoytchev: «Ci è mancata l'aggressività. Ci hanno aggrediti, non permettendoci di chiudere tranquillamente»

Non ha ritrovato la vittoria, ma almeno è tornata a far punto la Nbv Verona che ieri, 6 dicembre, ha ospitato l'Itas Trentino all'Agsm Forum. I gialloblù hanno vinto i primi due set, ma poi hanno subito la rimonta trentina completata al tie-break.

Primo set equilibratissimo, ma con Verona sempre avanti, grazie alla superiorità dimostrata al servizio e a muro. L'Itas si affida a Lucarelli e torna sotto di un punto sul 23-22. Gli ospiti però non riescono nell'aggancio e la Nbv vince 25-23.
Nel secondo set, i veronesi cominciano a soffrire le battute di Abdel-Aziz e, dopo un buon inizio (9-7) si ritrovano ad inseguire (11-12). Sul 18-21, la Nbv non si dà per vinta. La scintilla della rimonta l'accende Kaziyski, ma nel finale sono Jensen e Caneschi che annullano il set point avversario, completano il sorpasso sul 25-24 e chiusono il parziale sul 26-24.
Il terzo è il set più combattuto, con Trento che parte meglio (0-3) con le bordate di Abdel-Aziz dai nove metri. Verona non perde la fiducia e pareggia sul 6-6. L'Itas tenda per due volte lo strappo, ma la Nbv recupera fino al 20-21. Poi un break dei trentini che si portano sul 21-24. Questa volta la rimonta non c'è e gli ospiti vincono 22-25.
E dopo il parziale più combattuto, arriva il parziale meno combattuto. Il quarto set è tutto di Trento, in vantaggio dall'inizio (4-6) fino alla fine. Verona riesce solo a recuperare qualche svantaggio, ma l'equilibrio non viene mai ristabilità. L'Itas vince 20-25 e si va al tie-break.
Dopo i primi scambi, l'ultimo set s'incendia per una chiamata al video check. I veronesi chiedono un'invasione di Lisinac, l'arbitro e la moviola non la ravvisano e Kaziyski viene espulso. L'Itas ne approfitta per portarsi sul 3-6, ma al cambio campo il match è ancora aperto (7-8). La ripresa è tutta della squadra ospite che si porta sull'8-11 e torna a casa con due punti in classifica, vincendo per 10-15.

«Il terzo set doveva essere decisivo, ma ci è mancata l’aggressività - ha commentato l'allenatore della Nbv Radostin Stoytchev - Ci hanno aggrediti, non permettendoci di chiudere tranquillamente. Anche nel quarto set, siamo partiti bene ma abbiamo subito una serie di break, il quinto set è stato combattuto, e sono convinto che la decisione arbitrale abbia influito, l’invasione di Lisinac c’era, e anche il cartellino di Matey. Per una squadra come Trento questi episodi sono più che sufficienti. Abbiamo lavorato meglio rispetto a prima, con più giocatori, ancora c’è tanto da fare, e speriamo di restare tutti sani, solo lavorando si migliora».

TABELLINO

NBV VERONA – ITAS TRENTINO 2-3

NBV VERONA: Kaziyski 20 (C), Magalini ne, Caneschi 9, Peslac 0, Aguenier 10, Asparuhov 1, Jensen 16, Spirito 1, Jaeschke 11, Zanotti 1, Donati (L) ne, Bonami (L) ne. All. Stoytchev.

ITAS TRENTINO: Cortesia 0, Argenta ne, Micheletto 10, Sperotto ne, Rossini (L), Lucarelli 23, Giannelli 3, Bonatesta ne, Abdel-Aziz 23, Sosa Sierra 0, Podrascanin 18, Lisinac 11, De Angelis (L). All. Lorenzetti.

ARBITRI: Boris, Goitre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento