menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Attacco di Kaziyski contro Piacenza

Attacco di Kaziyski contro Piacenza

Rimonta sfumata nel recupero contro Piacenza. Nbv sconfitta in casa

L'allenatore gialloblù Radostin Stoytchev: «Una partita che andava vinta. L'abbiamo buttata via per due errori. Per fretta e stress prendiamo muri, dobbiamo crescere con la testa»

È rimasta bloccata nel quarto set la possibile rimonta della Nbv Verona che ieri, 16 novembre, ha recuperato la nona giornata della Superlega ospitando all'Agsm Forum la Gas Sales Bluenergy Piacenza. Lo scontro tra le due formazioni prive dei rispettivi opposti è terminato 1-3 per gli emiliani, tornati dunque a casa con tre punti in classifica.

Nel primo set, Verona parte meglio grazie ad un Jaeschke carichissimo (8-6). Piacenza ha la pazienza di attendere gli errori scaligere per passare in vantaggio, ma il capitano gialloblù Kaziyski ristabilisce la parità (11-11). Sono i muri a fare la differenza per gli ospiti, che strappano ancora un buon vantaggio (14-17). La Nbv recupera fino al 22-22 e se la gioca punto a punto fino all'ultimo pallone messo a terra Clevenot. Piacenza vince 23-25.
Nel secondo set, la Gas Sales è inizialmente inarrestabile e si porta sull'1-6. Una maggiore precisione della ricezione permette ai veronesi di recuperare qualche punto sul 12-16, ma gli ospiti non si lasciano proprio andare e con Russell vincono anche questo parziale per 19-25.
Cambio campo e cambiano anche i ruoli delle due squadre. La Nbv ha una buona partenza (3-0) ed ora non deve più inseguire. Il battistrada gialloblù continua la sua corsa con grande intensità, migliorando il lavoro a muro e rendendo di fatto impossibile ogni recupero avversario. Spirito segna il punto del 25-21 e di fatto Verona torna in partita.
Anche nel quarto set, Verona ha un buon ritmo e si tiene alle spalle i piacentini fino 22-20. Piacenza non manifesta una netta superiorità, ma mette a segno i punti che servono per dare la svolta al match, chiudendolo poi ai vantaggi per 24-26.

«Peccato per la partita, andava vinta - ha commentato l'allenatore della Nbv Verona Radostin Stoytchev - Era tutto a favore nostro, dovevamo giocare in modo da vincerla. Invece abbiamo perso il primo set per due punti, come lo svantaggio iniziale, il secondo set abbiamo iniziato a lottare solo a parziale inoltrato. Con Kaziyski opposto la partita è cambiata, abbiamo vinto agilmente il terzo set, ma poi ci siamo incastrati sulla battuta di Baranowicz. Lo stimo e lo rispetto, ma noi abbiamo sbagliato, per fretta e stress prendiamo muri, la pallavolo è un gioco di situazione, dobbiamo crescere con la testa. Buttata via la partita per due errori. Lo sport è per quelli che lottano, se giochi ad alto livello devi soffrire e impegnarti».

NBV VERONA – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 1-3

NBV VERONA: Kaziyski 27 (C), Magalini ne, Caneschi 9, Peslac ne, Aguenier 4, Asparuhov 11, Spirito 1, Jaeschke 17, Zanotti 0, Donati (L), Bonami (L) ne. All. Stoytchev.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Polo 11, Russell 25, Izzo ne, Scanferla (L), Candellaro 5, Tondo 0, Antonov 9, Botto 1, Fanuli ne, Clevenot 23, Baranowicz 1. All. Bernardi.

ARBITRI: Cesare, Curto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento