menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I giocatori della Nbv festeggiano la vittoria contro Ravenna

I giocatori della Nbv festeggiano la vittoria contro Ravenna

Prima vittoria Nbv nei playoff per la Challenge Cup. Contro Ravenna è 3-2

Radostin Stoytchev, allenatore gialloblù: «Al tie-break Zingel e Kaziyski hanno fatto la differenza, come del resto in tutta partita. A muro Zingel è stato impressionante»

Prima vittoria della Nbv Verona nel girone dei playoff che mettono in palio il quinto posto in Superlega e quindi l'accesso alla prossima Challenge Cup. Nella domenica di Pasqua, 4 aprile, i gialloblù hanno vinto al tie-break contro la Consar Ravenna all'Agsm Forum.

Forti emozioni fin dal primo set, dove Verona parte con il piede giusto (7-5) e spinge fino al 16-11. Ravenna rompe l'incantesimo con un timeout e recupera. Agevolata dagli errori gialloblù, la Consar sorpassa e dal 18-22 gestisce nel migliore dei modi il finale. Il risultato del parziale è 20-25.
Scottata dal primo set, nel secondo la Nbv comincia a marce basse (5-8), ritrova la parità sul 10-10 e arranca di nuovo. I gialloblù inseguono per tutto il parziale, arrivando anche a recuperare uno svantaggio di quattro punti. Il secondo set si decide nel finale con un ace gialloblù ed un errore della Consar valuto due volte al videocheck. Anche le immagini hanno confermato la palla fuori senza tocco del muro su attacco di Arasomwan. È 25-23.
Nel terzo set, Ravenna non commette lo stesso errore. Verona rimedia ad una falsa partenza (3-8) ritrovando la parità sul 9-9. La Nbv attacca bene, ma la Consar riesce a far meglio e a tenersi stratta il vantaggio fino al 22-25.
Quarto set combattuto nella fase iniziale (7-7), ma con Verona pronta a scattare al momento opportuno. La Consar sbaglia tanto, soprattutto in battuta (8 errori al servizio), e il piccolo break del 13-11 diventa decisivo. La Nbv si porta infatti sul 16-12 e si mantiene lucida anche nel finale, vincendo 25-21.
Nel quinto set, Verona ne ha di più ma non può permettersi distrazioni perché Ravenna non molla. Il cambio campo arriva sull'8-6 per i gialloblù, che mettono in campo tutte le loro energie per difendere il +3 (10-7) fino all'ultimo pallone. Il match si conclude 15-12 e dopo un brutto digiuno la Nbv torna a festeggiare una vittoria.

«Siamo partiti molto bene nel primo set, ma ci siamo incastrati e mi è dispiaciuto perchè in quei momenti dobbiamo essere più lucidi e concreti - ha commentato Radostin Stoytchev, allenatore della Nbv - Il secondo set ha avuto una partenza ovviamente difficile, ma siamo stati bravi a rimontare un parziale virtualmente perso. Il terzo lo abbiamo giocato, bravi loro a difendere situazioni pazzesche e contrattaccare. Da quel momento abbiamo cambiato il nostro gioco, nel quarto set è andata bene, e al tie-break Zingel e Kaziyski hanno fatto la differenza, come del resto in tutta partita. A muro Zingel è stato impressionante. Bene Kaziyski e Bonami sulla loro battuta, abbiamo tenuto bene per tutto il match».

NBV VERONA - CONSAR RAVENNA 3-2

NBV VERONA: Kaziyski 24 (C), Magalini 8, Caneschi ne, Peslac 0, Aguenier 8, Asparuhov 0, Zingel 15, Jensen 19, Spirito 1, Zanotti 0, Donati (L), Bonami (L) ne. All. Stoytchev.

CONSAR RAVENNA: Mengozzi ne, Giuliani (L), Redwitz 0, Pirazzoli (L), Stefani ne, Arasomwan 6, Recine 24, Zonca 2, Grozdanov 12, Batak 6, Pinali 22, Orioli ne, Koppers 11. All. Bonitta.

ARBITRI: Puecher, Venturi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento