rotate-mobile
Sport Chievo / Piazza Chievo

Napoli - Chievo Verona 3-1 | Rigoni illude, poi i partenopei recuperano e prendono il largo

Non è riuscito il club della diga ad ottenere il risultato di prestigio tanto agognato: troppo forte la squadra di Sarri, che è riuscita a far valere il suo maggiore tasso tecnico

Non riesce a trovare punti allo stadio San Paolo il Chievo Verona, che dopo essere andato in vantaggio viene raggiunto e superato dal Napoli.
Tornano a casa sconfitti ma con l’onore delle armi i ragazzi di Maran, autori comunque di una buona prova contro una formazione superiore dal punto di vista tecnico come quella partenopea. I clivensi hanno dato dimostrazione ancora una volta di essere una squadra bene organizzata e determinata, in grado di mettere in difficoltà chiunque in campionato e di cambiare volto a seconda delle situazioni. Maran infatti è passato dai tre attaccanti ai due più il trequartista in relazione al momento della gara, cercando di mettere in difficoltà i padroni di casa con il solito pressing, per recuperare palla e sorprendere la difesa. Ma il Napoli però ha fatto vedere ancora una volta di meritarsi la palma di contendete allo scudetto, subendo il vantaggio ospite a freddo e recuperando subito concentrazione e risultato, per poi mettere il match sui binari preferiti.
Difficile quindi per gli ospiti andare oltre questo risultato, nonostante i numerosi tentativi di rendere il passivo meno ampio.

Nonostante la sconfitta, la situazione di classifica del club della diga resta tranquilla: non è di certo al San Paolo che il Chievo deve andare in cerca di punti salvezza e il vantaggio sulla zona retrocessione resta comunque rassicurante.

PRIMO TEMPO - Chievo subito avanti al 2': Chiriches si fa soffiare palla da Rigoni ed è ultimo uomo. Il centrocampista avanza e calcia, anche Reina non è impeccabile e la sfera s'insacca. Al 6' però arriva il pareggio con Higuain, che servito in area da Ghoulam di piatto non sbaglia. Fuori di poco la bordata dal limite di David Lopez al 14'. Gli ospiti faticano ora a ripartire, con il Napoli che non vuole abbandondare la loro metà campo. Azione simile a quella del gol per i partenopei al 19', con Ghoulam dalla sinistra mette in rasoterra arretrato per l'argentino, che stavolta però non trova la porta. Lancio lungo per Pellissier al 21', che si defila e solo davanti a Reina colpisce il palo, poi arriva Mpoku ma Di Bello ferma tutto per fuorigioco. Reina in due tempi al 23' sul destro da fuori in Mpoku. Sempre dal binario di sinistra al 24' arriva il travesone del 31 azzurro, che pesca in area Callejon ma il suo colpo di testa è debole. Due minuti dopo ancora Ghoulam, stavolta dalla trequarti la mette sul secondo palo ma Cacciatore sporca la conclusione di Callejon. Al 27' Higuain e Insigne scambiano al limite per poi servire lo spagnolo, sul cui tiro ci mette i piedi Bizzarri. Insigne se ne va sulla sinistra al 34' e mette un lungo cross sul secondo palo, sul quale arriva Higuain che però spara in curva. Al 38' la difesa clivense perde completamente Chiriches su uno schema da corner e il difensore di testa può battere Bizzarri. Illiuminante lancio di Hamsik per il taglio di Insigne al 41', che stoppa benissimo ma solo davanti alla porta calcia fuori. Sul fondo al 44' il diagonale sinistro di Hamsik. Da lontanissimo Ghoulam al 45' costringe il portiere clivense ad una grande parata con un gran sinistro. 

SECONDO TEMPO - Occasione Chievo al 48', con Mpoku che si libera di Callejon e crossa dalla sinistra, Pellissier la gira di testa e Castro manca il tap in da due passi. Per nulla remissivi, gli ospiti sembrano decisi a voler cercare il pareggio. Di poco alta sopra la traversa la conclusione di Insigne arrivata al 59'. Spinge molto il Chievo ma fatica a calciare verso la porta, mentre il Napoli sembra voler amministrare in attesa del momento giusto. Al 64' il traversone rasoterra di Jorginho attraversa tutta l'area piccola senza che nessuno riesca a deviarlo in rete. Brutto errore di Rigoni sulla trequarti e i centrocampisti di Sarri servono Higuain, che dentro l'area calcia di potenza ma il portiere veronese riesce a deviare il tiro sulla traversa. Una volta ricevuta la palla vicino al vertice sinistro dell'area avversaria, Allan al 70' serve Callejon sul suo taglio in area e lo spagnolo di prima non sbaglia. Castro al 75' trova in area Meggiorini con un traversone dalla destra ma la conclusione dell'attaccante trova la deviazione in corner di Hysaj. Al 79' Mertens guida l'azione e serve Higuain, che appena dentro l'area stoppa e tira sfiorando il gol. Al 91' Castro mette uno splendido pallone per Floro Flores (partito in fuorigioco non segnalato), che filtra tra difensore e portiere ma la punta non riesce a siglare la seconda rete per i suoi calciando alto. 

NAPOLI - CHIEVO VERONA 3-1

MARCATORI: Rigoni (CV) al 2', Higuain (N) al 6', Chiriches (N) al 38', Callejon (N) al 70'

NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 2 Hysaj, 21 Chiriches, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 19 David López (dal 67' 5 Allan), 8 Jorginho, 17 Hamsik (dal 86' 94 Chalobah); 7 Callejón, 9 Higuaín, 24 Insigne. 

A disposizione: 11 Maggio, 14 Mertens, 96 Luperto, 1 Rafael Cabral, 88 Grassi, 22 Gabriel, 18 Regini, 6 Valdifiori, 23 Gabbiadini, 77 El Kaddouri. Allenatore: Maurizio Sarri. 

CHIEVO VERONA (4-3-3): 1 Bizzarri; 29 Cacciatore, 3 Dainelli, 12 Cesar, 21 Frey; 19 Castro, 8 Radovanovic, 4 Rigoni (dal 67' 56 Hetemaj); 23 Birsa (dal 64' 69 Meggiorini), 31 Pellissier (dal 55' 83 Floro Flores), 40 M'Poku. 

A disposizione: 20 Sardo, 32 Bressan, 2 Spolli, 6 Pinzi, 7 Pepe, 36 Costa, 90 Seculin, 10 Ninkovic. Allenatore: Rolando Maran. 

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi.

AMMONITI: Castro, Cesar, Meggiorini

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli - Chievo Verona 3-1 | Rigoni illude, poi i partenopei recuperano e prendono il largo

VeronaSera è in caricamento