rotate-mobile
Sport

Mussi inguardabili, ripagate il biglietto alla gente

La gara del Chievo col Bari stata pietosa. La squadra Pellissier dipendente e Pioli senza idee

C'era qualche dubbio che il Chievo fosse Pellissier dipendente? Se c'erano la partita di ieri (0-0) contro il Bari ha dissipato anche gli ultimi. La gara dei gialloblù contro i galletti pugliesi è stata angosciante, obrobriosa inguardabile. Poveri quei coraggiosi spettatori che erano, infreddoliti e fradici, accorsi sugli spalti del Bentegodi, meriterebbero di ricevere indietro i soldi del biglietto (sempre che non ci fossero solo gli abbonati).

Il Chievo non ha mai tirato in porta una volta, l'unico brivido è arrivato a tempo praticamente scaduto quando Cesar ha reclamato un rigore (che però era molto dubbio) mentre per il resto gli unici guizzi della serata li ha regalati il Bari con Alvarez e Barreto che hanno almeno fatto il solletico a Sorrentino. Gillet aveva invece steso una brandina accanto alla propria porta e ha dormito per buona parte del match.


In sostanza il turno infrasettimanale non ha portato a Pioli, annacquate anche le sue idee, niente di buono: Granoche è risultato imbarazzante, De Paula indietro di condizione, Moscardelli assente e inoltre ha perso Andreolli per infortunio e Cesar per il doppio giallo. In sostanza a Genova con la Sampdoria il tecnico dovrà ridisegnare la difesa con Mandelli e Jokic e incrociare le dita per sperare di riavere Pellissier. Senza di lui il Chievo non esiste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mussi inguardabili, ripagate il biglietto alla gente

VeronaSera è in caricamento