rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Mercato Hellas: 120 ore per non restare a bocca asciutta

Tiboni pu arrivare, ma se veramente vuole il Verona dovr tagliarsi lo stipendio di parecchio

Cinque giorni all'alba. Ancora 120 ore, come fossero i minuti di una partita finita ai supplementari, per l'Hellas per evitare la lotteria del continuare una stagione già di per sé difficile senza un attaccante degno di questo nome da affiancare al non entusiasmante Pichlmenn. Il direttore sportivo dell'Hellas deve per forza trovare la quadra, in città i tifosi si sentirebbero presi per i fondelli in caso contrario.
Il nome nel mirino, in un mercato fin qui caratterizzato solo dall'acquisto di un ragazzino della serie D, resta quello di Christian Tiboni, vecchia conoscenza della squadra di via Torricelli e personaggio certamente gradito ai supporter gialloblù. L'unico problema è l'ingaggio che l'Atalanta passa al giocatore, troppo elevato per le casse non proprio floride dell'Hellas. Sotto questo aspetto si vedrà dunque quanto davvero Tiboni voglia venire a Verona dal momento che solo a lui può spettare la responsabilità di di tagliarsi lo stipendio.

Per il resto la squadra si allena in questi giorni agli ordini di Mandorlini nonostante domenica non sia in programma alcun match. Doppia seduta nella giornata ieri per Ceccarelli e compagni: lavoro di forza al mattino, riscaldamento, possesso palla, ripetute e partitella nel pomeriggio. In parte col gruppo Le Noci, differenziato a scopo precauzionale per Hallfredsson, seduta specifica per Campagna e Cangi. Il test col Castelnuovosandrà, in programma alle 15, si disputerà presso il centro sportivo di Sandrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato Hellas: 120 ore per non restare a bocca asciutta

VeronaSera è in caricamento