menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Celon - Luna Rossa

Matteo Celon - Luna Rossa

Luna Rossa dalle tinte gialloblu: il veronese Celon pronto per l'America's Cup contro i Kiwi

Dopo la vittoria nella Prada Cup, per Luna Rossa c'è la Coppa America e nel team Matteo Celon: «Grazie a tutti per l'incoraggiamento, dall'altra parte del mondo vi sentiamo vicini»

Luna Rossa ha vinto la Prada Cup, conquistando l'accesso alla finale della Coppa America dove affronterà Team New Zealand. L'equipaggio azzurro ha dominato le due regate contro l'imbarcazione britannica Ineos, portandosi così sul 7-1 nella serie. La finale di coppa America si terrà dal 6 al 15 marzo prossimo, sempre nelle acque del golfo neozelandese di Hauraki.

Grazie all'importante successo su Ineos Team UK ed alla vittoria della Prada Cup, Luna Rossa è dunque diventata lo sfidante per la seconda volta nella storia della America's Cup. Sempre ad Auckland era già successo nel 2000, quando la barca italiana si era persino guadagnata il soprannome di "Silver Bullet", letteralmente proiettile d'argento. Ma quest'anno tra il rosso e l'argento c'è anche un po' di gialloblu, perché tra le fila del team di Luna Rossa vi è anche Matteo Celon, velista veronese classe 1996, figlio d'arte del grande Claudio Celon che ad Auckland nel 2000 conquistò la Luis Vuitton Cup, mentre la coppa America la vinse con la squadra elvetica di Alinghi, era il 2007, nelle acque spagnole di Valencia.

Originario di Torri del Benaco, Matteo Celon dopo la vittoria ha voluto rivolgere ai supporters italiani un video messaggio di ringraziamento che è stato poi rilanciato sui social dell'amministrazioe torresana: «Abbiamo appena battuto gli inglesi 7 a 1 nelle otto regate, - ha spiegato Matteo Celon - sono state tutte regate molto combattute anche se ne abbiamo vinte sette su otto, siamo sempre stati molto vicini e gli inglesi sono stati molto agguerriti e forti. Adesso dobbiamo prepararci per la finale dell'America's Cup che sarà contro i Kiwi, i neozelandesi che sono molto forti. Oggi si festeggia, - ha concluso Matteo Celon - ma si comincerà a lavore anche per la finale. Grazie a tutti per l'incoraggiamento, abbiamo ricevuto tanti messaggi dall'Italia, anche se è dall'altra parte del mondo vi abbiamo sentiti molto vicini».

Anche il sindaco di Verona Federico Sboarina ha voluto sottolineare l'importante impresa sportiva compiuta da Luna Rossa e dal "nostro" Matteo Celon: «Prada Cup vinta. Fantastico risultato. Luna Rossa grandissimo orgoglio italiano e veronese. Sì perché Matteo Celon, giovane velista figlio d’arte del grande Claudio "Ciccio" Celon, è il componente della squadra che rappresenta il nostro territorio. C’è anche Verona nel folto team di atleti, tecnici, ingegneri e progettisti, - ha spiegato Sboarina - che sono l’eccellenza nautica della millenaria tradizione italiana di grandi navigatori. Un pezzo della nostra nazione che da mesi vive in Nuova Zelanda insieme alle famiglie per regalarci un sogno sportivo. Conquistare per la prima volta nella storia l’America’s Cup».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento