menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jaime Viafara

Jaime Viafara

Volley: arriva Viafara, colosso colombiano innamorato di Verona

Il nuovo centrale della Marmi Lanza è pronto a dimostrare tutto il suo valore in campo, sotto rete, dove farà sentire tutti i suoi due metri e sette centimetri di altezza

Conosciamo Jaime Viafara, il centrale colombiano arrivato a Verona sabato 24 novembre, il giorno prima del big match tra i gialloblù della Marmi Lanza e i biancorossi della Lube Macerata. Proveniente dal Narbonne in cui ha disputato lo scorso campionato, ha già avuto la possibilità di entrare in campo contro i campioni d’Italia e da martedì ha iniziato ad allenarsi con la squadra.

IMPATTO POSITIVO - Quali sono state le sue prime impressioni durante la partita di domenica?  "Sono rimasto sorpreso  - risponde Viafara - dall’alto livello di gioco dimostrato dalla Marmi Lanza contro la Lube Macerata, che detiene il titolo di migliore squadra italiana. Prima di arrivare in Italia ritenevo la Marmi Lanza un team normale, ma adesso che ho visto con i miei occhi quello di cui è capace la squadra non vedo l'ora di integrarmi al meglio e proseguire insieme verso risultati importanti. Ad impressionarmi è stato anche il calore del pubblico, mi ha lasciato senza parole". Prima volta in Italia? "Si - continua il colombiano - non sono mai stato nel vostro Paese e a primo impatto mi piace molto. Ritengo che il campionato di pallavolo italiano sia il migliore al mondo e sono onorato di questa grande opportunità. Questa per me si sta già rivelando una stagione importante e ho una forte motivazione a lavorare a Verona con continuità".

GIOCATORE BILANCIATO - Ma come descrive il suo stesso gioco Jaime Viafara? "Credo - dice l'atleta - di avere tutti i requisiti di un buon centrale in termini di versatilità, cercando di dare il massimo sia in difesa che in attacco. Ho intenzione di lavorare sodo e voglio dare alla squadra il 100% di quello che posso fare". Jaime Viafara è nato il 18 marzo 1981 a Jumundi Valle, Colombia. È sposato e ha residenza e cittadinanza colombiana. La sua altezza è 207 cm per 95 kg di peso. Da fermo e con le braccia tese arriva ai 268 cm di altezza, la sua azione a muro può raggiungere i 350 cm e quella di attacco i 365 cm. Di madrelingua spagnola, parla anche greco e inglese.  Fino al 2003 gioca nel Cali (Colombia), dal 2003 al 2005 gioca nella squadra greca Nikea e dal 2005 al 2007 fa parte della greca Lamia. Per la stagione 2007-2008 è nella Beledye (Turchia) e nella successiva torna alla Lamia (2008-2009). Nel 2008 conquista anche il titolo di miglior muratore e miglior attaccante (67%) del campionato ellenico. In seguito approda al team belga Massiek (2009-2010) e dal 2011 al 2012 veste la maglia del Narbonne in Francia. La sua esperienza maturata nella nazionale colombiana inizia nelle giovanili e lo fa accedere alla squadra nazionale maschile nel 2003. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento