Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

La Marmi Lanza non ce la fa: una sconfitta chiude il campionato

Gli atleti scaligeri terminano la stagione contro i piacentini della Copra Elior, che riescono ad imporsi in ben tre set sul parquet del PalaOlimpia. Amarezza in casa gialloblù

La Marmi Lanza Verona esce sconfitta per 1-3 nell’ultima gara casalinga che coincide con l’ultima di Campionato 2012-13. I veronesi sono riusciti a strappare il secondo set alla formazione ospite della Copra Elior Piacenza ma nei parziali successivi non si sono dimostrati sufficientemente attaccati al punto e hanno pagato i numerosi errori in battuta e in difesa. Al termine del match e come da tradizione, nonostante la sconfitta, i giocatori della Marmi Lanza hanno fatto un giro di campo per salutare i tifosi scaligeri, sempre numerosi nel corso della stagione 2012-13. 

LE FORMAZIONI - Bagnoli schiera Ter Horst-Fedrizzi schiacciatori, Gavotto opposto, Gotsev-Viafara centrali, Peacock in cabina di regia e Pesaresi libero. Nel corso della gara spazio anche al capitano Meoni e agli schiacciatori De Marchi e Bolla. Dall’altra parte della rete Monti schiera Vettori-Maruotti schiacciatori, Ogurcak opposto, Tencati-Tavana centrali, Corvetta in cabina di regia e Latelli libero.

PRIMO SANGUE - Il primo set è scandito dal punto a punto con protagonista il gialloblù Gavotto nel pallo netto del 2-1 e in attacco per il 4-4. Ter Horst risponde all’attacco di Ogurcak schiacciando sulle mani dello schiacciatore a muro per il 5-5. Fedrizzi infligge il primo ace del match a Piacenza sul 9-8. Il secondo time out tecnico viene chiamato quando la Copra è avanti di due punti, grazie all’attacco vincente di Maruotti e al muro vincente di Tavana (14-16). Piacenza mantiene il distacco e con la battuta a rete di De Marchi è in vantaggio per 18-20; Vettori è poi l’artefice di un ace (18-21), ma Bolla risponde con la sua prima battuta vincente della gara (20-21), Viafara pareggia i conti a muro per il 21-21 e Bolla duplica con un altro ace: Verona mette in atto il sorpasso (22-21). Fedrizzi murato da Tencati regala il set ball agli avversari e il suo attacco out consegna ai piacentini il set (22-25).

TESTA A TESTA - Il secondo parziale vede in vantaggio la Copra Elior sul 2-3, Gotsev è protagonista in attacco per il 3-4 e Vettori allunga per il 4-7. Con l’errore in battuta di Maruotti i veronesi si avvicinano (6-8), ma Piacenza non cede ed è ancora avanti sul 7-10 con Vettori protagonista in attacco. Ter Horst schiaccia sul muro avversario e manda la palla out (9-11), ma l’attacco vincente di Tavana vale il 9-13 e Piacenza si lascia Verona alle spalle di 4 lunghezze. De Marchi in attacco conquista il 12-15 e Gavotto è l’artefice del 13-15. Il primo tempo di Tencati vale il 15-18 e l’ace di Ogurcak su De Marchi porta la Copra Elior al 16-20. Il terzo ace di Bolla arriva sul 18-20 e con gli attacchi vincenti di De Marchi e Viafara la Marmi Lanza è in vantaggio sul 23-22. Il set ball è di Verona grazie all’errore al servizio di Piacenza e De Marchi chiude il set con un ace 25-23.

ACCELERATA - Il terzo set vede Viafara protagonista con l’ace del 2-2; la Copra Elior è avanti di una lunghezza grazie al pallonetto di Ogurcak (4-5) e la sua pipe vale il 5-6. De Marchi murato da Tavana porta i piacentini avanti per 6-8 e viene chiamato il time out. Piacenza è avanti di 6 lunghezze con protagonisti in attacco Vettori (6-7), Maruotti (6-11) dopo l’errore in attacco di De Marchi e il muro di Tavana su Viafara (6-12). Con Ogurcak in attacco e la battuta out di Tavana i veronesi si avvicinano (11-14), ma Vettori più avanti sigla l’attacco del 12-17. Vettori porta i suoi al 14-20: la Copra Elior sembra irraggiungibile. Viafara è vincente a muro (16-21), ma sbaglia al servizio (16-22). Maruotti in pipe regala ai compagni il set ball sul 16-24; De Marchi risponde in pipe (17-24). Vettori chiude in attacco (17-25).

FINO ALL'ULTIMO - Il quarto parziale vede Verona conquistare il primo punto solo sull’1-3, con Gavotto in attacco. Con l’opposto scaligero al servizio il muro di Gotsev e Peacock è vincente (4-5). Il primo time out tecnico viene chiamato sul 5-8; l’attacco di Gavotto è out per il 6-10 e Tavana è incisivo in attacco (6-11). De Marchi murato da Vettori porta la Copra Elior in vantaggio di 6 punti (6-12). Ter Horst schiaccia sul muro avversario e conquista il 10-13 e con la stessa tecnica porta all’11-15. L’attacco out di Fedrizzi accentua il divario sul 12-19 e l’errore in ricezione sull’attacco di Tencati costa il 13-20. De Cecco mette a segno la sua prima ace (13-21) e De Marchi chiude l’azione successiva dalla prima linea (14-21). Vettori in attacco regala ai suoi il match ball (15-24), De Marchi risponde con le due ace consecutive (18-24), ma il pallonetto di Vettori chiude la gara sul 18-25.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Marmi Lanza non ce la fa: una sconfitta chiude il campionato

VeronaSera è in caricamento