menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ravenna umilia la Marmi Lanza: i gialloblù sconfitti al PalaOlimpia

I ragazzi di Bagnoli non sono mai riusciti ad imporre il loro gioco, lasciando spazio alla tecnica degli atleti della formazione di fresa, che chiudono la partita con un impietoso 0-3

La Marmi Lanza Verona esce sconfitta dal terzo match del girone di ritorno giocato al PalaOlimpia contro la CMC Ravenna. La formazione ospite riesce a tenere testa ai gialloblù dimostrandoci molto incisivi in attacco e su azioni di palla alta, mettendo in difficoltà Pesaresi e compagni nei tre set disputati.

LA PARTITA - Bagnoli manda in campo nella formazione titolare Peacock in cabina di regia, Gavotto opposto, Rak e Gotsev centrali, Fedrizzi e Ter Horst schiacciatori con Pesaresi libero. Durante il match spazio anche a Meoni, Viafara e De Marchi. La CMC Ravenna prende subito il comando del gioco con Zanuto protagonista in campo. I ravennati allunga fino al 2 a 6, divario che però Verona riesce a recuperare azione dopo azione. Il pareggio arriva sul 10 a 10 dopo un muro di Rak su Pelekoudas; Al secondo time out tecnico si arriva sul 13 a 16 con il divario che, ancora una volta, viene recuperato dai gialloblù. Si arriva sul 20 a 20 ma il finale è di marca ravennate che chiude sul punteggio di 23 a 25 dopo un attacco di Bellei. L’inizio del secondo set è ancora a favore della formazione di Fresa che passa subito a condurre. Il divario aumenta azione dopo azione e al secondo time otu tecnico sono quattro i punti di distacco tra le due squadre (12-16). Nel finale, i ragazzi di Bagnoli provano a recuperare terreno ma Zanuto e Bellei martellano da tutte le posizioni mantenendo così saldo il vantaggio della propria formazione. Si chiude sul 17 a 25.

NESSUNA POSSIBILITA' - Più equilibrato l’inizio del terzo set. Fedrizzi porta in vantaggio Verona (3-2) e il muro di Meoni su Zanuto fa allungare i gialloblù fino al 6 a 4. Da qui il recupero della squadra ospite. La Marmi Lanza Verona cala nel rendimento in attacco, Ravenna si mantiene sopra il 50%. Ravenna pareggia poco dopo ed inizia a scavare il divario che le consentirà di vincere set e partita. Al secondo time out tecnico, Ravenna conduce per 10 a 16, uno svantaggio che Verona non è in grado di recuperare nelle battute finali. Si chiude sul 19 a 25.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento