menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Livorno-Verona: arriva il deferimento per i cori sulle foibe

La decisione del Procuratore è arrivata oggi con un comunicato dove si afferma che la tifoseria di casa ha "più volte intonato cori incitanti alla violenza e alla discriminazione"

Si aggiunge un altro capitolo alla sfida disputata lo scorso 20 ottobre tra Verona e Livorno. 

Il Procuratore Federale infatti ha deciso di deferire il Livorno per gli indecenti cori della tifoseria amaranto sulle foibe cantati occasione della sfida, terminata con la vittoria per 2-0 dei gialloblu. Di seguito il testo integrale del comunicato: "Il Procuratore Federale esaminati gli atti di indagine ha deferito dinanzi alla Commissione Disciplinare Nazionale per la violazione dell’art. 4, comma 3, del Codice di Giustizia Sportiva in relazione con l’art. 11, comma 3, del Codice di Giustizia Sportiva e con l’art. 12, comma 3, del predetto Codice La Società A.S. LIVORNO S.P.A. per avere la propria tifoseria, in occasione dell’incontro LIVORNO-VERONA del 20/10/2012, più volte intonato cori incitanti alla violenza e alla discriminazione".

La società amarnto ora rischia di ricevere un'ammenda per il comportamento dei propri tifosi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento