Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport Veronetta / Interrato Acqua Morta

Boscagin a filo di sirena manda in delirio la Tezenis e Trapani deve arrendersi per 91-92

Una partita complicata quella disputata domenica 25 gennaio dai ragazzi di coach Ramagli in casa della Lighthouse, risolta solamente nel finale dal tiro dell'ala piccola arrivato su assist di Umeh

Ha deciso un canestro di Boscagin a 2" dalla sirena. La Tezenis vince a Trapani, batte (91-92) la Lighthouse in una partita difficile come si prevedeva, dimostrando massima lucidità nei momenti decisivi della gara quando il pallone era diventato pesantissimo. Sugli scudi De Nicolao con 25 punti ed un grande 6/6 da tre, seguito dai 20 di Monroe, dai 19 di Boscagin ed i 14 di Giuri.

La Tezenis parte bene, De Nicolao comincia il suo show firmando i primi cinque punti della partita ed altre due bombe nei primi 2'36” di gara (9-14), guidando la squadra all'11-18 siglato (5'20”) da un canestro di Boscagin che obbliga Trapani a chiamare timeout. La Lighthouse si avvicina coi quattro punti di fila che si dividono Legion e Baldassarre (15-18 a 4'33”), Trapani impatta a 22 (2'35”) con due liberi di Meini che a 1'59” dal primo miniriposo firma il primo sorpasso (25-24) dei padroni di casa che chiudono avanti 28-27 con l'ultimo canestro dl primo periodo di Baldassarre a 1'33 dopo la bomba di Boscagin del 26-27.

L'avvio del secondo periodo è complicato, Trapani piazza un parziale di 10-0 in 2'25” per il 37-27 ed un break interrotto da due punti del solito De Nicolao. Protagonista diventa anche Giuri, con sette di fila che avvicinano ulteriormente la Tezenis nel punteggio 41-36 a 6'10”. Due canestri di Legio (45-36) allargano di nuovo il divario (45-36 a 4'39”), ma De Nicolao dall'arco dei 6.75 è micidiale coi tre del 45-39 a 3'51”, del 46-44 a 3'05” e del sorpasso a 2'40” per il 46-47. Trapani rimette il naso avanti, ma la partita è in perfetto equilibrio. Si va al riposo sul 51-49, con un De Nicolao già a 22 punti e con un clamoroso 6/6 nelle bombe.

La Tezenis torna in vantaggio con tre di Boscagin (51-52), dall'altra parte risponde Renzi, il capitano fa 54-54, Baldassarre ci prende dalla distanza, il punteggio dice 57-59 con tre di Umeh (5'44”) prima di un equilibrio totale con vantaggi da una parte e dall'altra al massimo di due punti, fino al 70-68 di fine quarto.

Ultimi dieci minuti. Segnano Meini, Boscagin, Baldassarre e Giuri, ad 8'58” il punteggio dice 72-72 ma Trapani trova un miniparziale di 7-0 per il 79-72 a 7'16” fermato dai due di Monroe. De Nicolao si inventa il due più uno dell'81-80 a 5'47”, la Tezenis è ad un punto di distanza (parziale 2-10) anche dopo il canestro di Monroe (84-83). Trapani (89-86) ha tre punti di vantaggio ad 1'38” con un canestro di Legion. Si entra nell'ultimo minuto sul 91-86 con il canestro di Meini, ma Boscagin replica subito da tre (91-89), Trapani gioca male il suo attacco, Monroe si prende il fallo sotto canestro a 23" dalla sirena e segna solo il primo. Il secondo è corto, il tabellone dice 91-90. Meini perde palla, la Tezenis ha l'ultimo possesso della gara a 20". Ne passano 16" e la Tezenis ha la rimessa dopo un pallone deviato sull'attacco diretto da De Nicolao. Altro minuto di sospensione chiamato da Ramagli. Trapani triplica su Umeh, che però vede benissimo Boscagin. È canestro, è vittoria (91-92) proprio allo scadere.

La Tezenis torna quindi sola in vetta alla classifica della serie A2 gold, in attesa che Brescia recuperi la partita contro Mantova. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boscagin a filo di sirena manda in delirio la Tezenis e Trapani deve arrendersi per 91-92

VeronaSera è in caricamento