menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanciano - Hellas: le formazioni | I gialloblù si “lanciano” all’attacco ancora con Gomez

Il tecnico Mandorlini questa sera (20.45) pare deciso a riproporre in avanti l'argentino (che non segna dallo scorso dicembre), anche per via delle tante assenze. Non ci saranno Carrozza, Sgrigna, Cocco, Hallfredsson e Bacinovic

Dopo l’amarezza per il mancato sorpasso ai danni del Livorno nello scontro diretto di venerdì (chissà che non si possa fare indirettamente grazie al Cesena che riceve i toscani) è forse una fortuna per l’Hellas dover tornare in campo già questa sera (ore 20.45) a Lanciano. Come si consiglia al pilota automobilistico incappato in un incidente di rientrare al più presto in pista per cancellare dalla mente lo spavento provato.

LE SCELTE DEL MISTER - Chi non dovrà dimenticare la serata di venerdì è invece Mandorlini, per meditare sugli evidenti errori che ancora una volta ha commesso e che rischiano di complicare, alla lunga, la corsa verso la A dell’Hellas: cambi tardivi ed eccessiva insistenza su certi giocatori, Gomez su tutti. Lascia senza parole l’eterna fiducia data all’argentino il cui ultimo gol segnato è tanto lontano che la data (8 dicembre 2012) potrebbe essere riportata nei libri di storia contemporanea. Perché non ridare una possibilità a Rivas? Senza senso i 5 minuti che gli ha concesso il mister venerdì sera. Ma Mandorlini pare deciso a proseguire con le sue gerarchie ben definite e quindi questa sera Gomez dovrebbe ripartire titolare, anche per via delle tante assenze (in avanti non ci saranno Sgrigna, Cocco e Carrozza). Del tridente offensivo farà sicuramente parte Martinho mentre è ballottaggio tra Ferrari e Cacia. Sarà emergenza a centrocampo dove mancheranno Hallfdresson e Bacinovic, impegnati con le rispettiva nazionali. Scontato il rientro di Nielsen che affiancherà Jorginho e Laner (però non al meglio fisicamente). In difesa Ceccarelli potrebbe rilevare Moras, poco brillante col Livorno.

AVVERSARIO IMPORTANTE - La retroguardia gialloblù non potrà concedersi distrazioni anche perché davanti si troverà un Plasmati che sabato ad Empoli si è dimostrato in grande condizione firmando una doppietta nel 2-2 con l’Empoli. Proprio il pari centrato dagli abruzzesi al Castellani conferma la difficoltà della sfida di domani sera. La squadra di Gautieri, è vero che ha perso l’ultima gara interna col Brescia, ma era reduce da un poker vincente. Inoltre all’andata col suo 4-3-3 ha fatto soffrire non poco l’Hellas, passato grazie a due rigori nel finale. Nelle file del Lanciano figurano gli ex gialloblù Paghera e Ilyas Zeytulaev (indimenticabile la sua rete nei playout contro la Pro Patria). Ma attenzione soprattutto a Turchi e alla velocità di Fofana. Contro la Virtus, ci vorrà insomma un Verona virtuoso.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Virtus Lanciano (4-3-3): Leali; Almici, Rosania, Aquilanti, Scrosta; Paghera, D’Aversa, Volpe; Piccolo, Plasmati, Fofana.

Hellas Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini; Nielsen, Laner, Jorginho; Gomez, Cacia, Martinho.

APPUNTAMENTI E CLASSIFICA:

Programma (domani, ore 20.45): Ascoli-Reggina, Bari-Padova, Cesena-Livorno, Cittadella-Spezia, Crotone-Vicenza, Juve Stabia-Sassuolo, Modena-Empoli, Pro Vercelli-Brescia, Ternana-Grosseto. Mercoledì (ore 20.45): Varese-Novara.

Classifica: Sassuolo 70; Livorno 59; Hellas 57; Empoli 50; Varese (-1) 47; Brescia, Padova 42; Juve Stabia 40; Novara (-5) 39; Modena (-2), Ternana, Lanciano 38; Ascoli (-1) *, Cittadella, Cesena 37; Crotone (-2) 36 *; Spezia 35; Bari 33 (-7); Reggina (-2) 32; Vicenza 31; Pro Vercelli 25; Grosseto (-6) 22. * una gara in meno.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento