rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Sport

La sconfitta di San Siro brucia, il Chievo deve voltare pagina

Mister Pioli sta gi pensando alla sfida col Bologna e a come arginare il bomber felsineo Di Vaio

La sconfitta di San Siro contro l’Inter brucia ancora agli uomini di mister Stefano Pioli, anche perché durante la partita il Chievo non ha certo demeritato e forse meritava di raccogliere qualcosa in più rispetto ai zero punti portati a casa da Milano. Il primo gol dell’Inter, quello di Cambiasso, è arrivato solo grazie ad una doppia deviazione che ha spiazzato Sorrentino e capitan Sergio Pellissier ha sbagliato una rete di quelle che di solito insacca ad occhi chiusi.

Purtroppo il calcio è anche questo e l’unica cosa da fare è voltare pagina e guardare avanti, con la consapevolezza, però, di aver giocato una buona partita contro i campioni d’Italia, d’Europa e del Mondo, che erano in cerca di un riscatto dopo le due batoste prese dal Milan il campionato (3 a 0) e dallo Schalke 04 in Champions League (2 a 5). Voltando pagina, domenica prossima al Bentegodi arriva il Bologna, un’avversaria diretta per la lotta alla salvezza.

Di Vaio e compagni, ieri, contro il Napoli non sono apparsi in buona forma, soprattutto il goleador felsineo, vero trascinatore dei gialloblù, non era quel rapace d’area che tanto preoccupa tutte le difese della serie A. Il problema, per il Bologna, è che se non gira lui la squadra non segna. In ogni caso mister Pioli sta già studiando una gabbia per arginare le folate offensive di Di Vaio. Non solo difesa, però, nella testa dell’allenatore gialloblù, ma anche tanto lavoro per il centrocampo. L’allenatore, infatti, intende riproporre quelle ripartenze dei mediani in supporto della velocità di Pellissier.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sconfitta di San Siro brucia, il Chievo deve voltare pagina

VeronaSera è in caricamento