rotate-mobile
Sport

La Roma al Bentegodi con un "nero" presagio

I Primavera del Chievo hanno eliminato i pari et giallorossi dalla corsa scudetto

La città ed il Bentegodi si preparano ad accogliere l’esodo giallorosso. Saranno in 15mila i tifosi della Roma che raggiungeranno Verona nella speranza, se l’Inter capolista dovesse fare un passo falso a Siena, di poter festeggiare lo scudetto. Ad aspettare i supporters giallorosssi e la squadra capitolina il Chievo, intenzionato ad onorare fino all’ultimo il campionato. Sulla società della capitale però aleggia un nero presagio, l’eliminazione della Primavera dalla corsa scudetto di categoria proprio ad opera dei “mussi” veronesi. Il Chievo ha pareggiato contro i pari età della Roma ai quarti di finale strappando un ottimo 1-1 che, grazie al 2-0 dell’andata, ha estromesso la squadra allenata da Alberto De Rossi.

Da parte sua il tecnico gialloblù Mimmo di Carlo (che, grazie all’ottima stagione ha richieste da molti club (la più attiva per averlo è la Sampdoria, ma dovrebbe rinnovare il contratto con il Chievo), Mimmo Di Carlo vorrebbe chiudere in bellezza il campionato e regalare l’ultima gioia ai suoi. La formazione che Di Carlo manderà in campo dovrebbe essere un 5-3-2, già testato contro l’Inter, ma che, a differenza di San Siro, non vedrà scendere in campo Morero, Mandelli e Yepes per quanto riguarda la difesa, e Pinzi al centro del campo.Quindi spazio a Frey, Mantovani e Scardina, supportati sulle fasce da Jokic e Sardo. In porta dovrebbe prendere posto Squizzi, mentre in attacco si giocano una maglia al fianco di Pellissier Granoche e De Paula.

In casa giallorosa, invece, Claudio Ranieri deve cercare di tenere concentrato uno spogliatoio fin troppo carico. Per quanto riguarda la formazione, l’allenatore è preoccupato per le condizioni di Cassetti e Pizarro, che stanno svolgendo lavoro differenziato, e per l’assenza, per squalifica, di Riise. Al Bentegodi la coppia centrale difensiva giallorosa dovrebbe essere composta da Juan e Burdisso, con Mexes in panchina. Tonetto è già in preallarme per la fascia qualora Cassetti non dovesse farcela. Infine, dovrebbe essere Menez a ricoprire il ruolo di trequartista alle spalle delle due punte Vucinic e Totti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Roma al Bentegodi con un "nero" presagio

VeronaSera è in caricamento