rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

L'Hellas alla conquista della tana di un ferito Bassano

Gli uomini di Jaconi on vincono da 4 turni e in classifica sono staccati dal Verona di un punto

Sulla strada dell’Hellas, domenica, c’è il Bassano Virtus, una diretta concorrente per la corsa alla zona play-off. La squadra di Andrea Mandorlini e quella di Osvaldo Jaconi sono staccate soltanto da un punto (38 quelli raccolti fino ad ora dall’Hellas contro i 37 del Bassano) ed entrambe sono ad un passo dal quinto posto, attualmente occupato dal Lumezzane (39 punti), ultima piazza buona per accedere agli spareggi promozione.

Gli uomini di Mandorlini sono chiamati a confermare la buona prova offerta domenica scorsa durante la vittoria casalinga, per una rete a zero, contro lo Spezia. Allo stadio Rino Mercante, una bolgia da 2mila e 900 posti, si preannuncia una vera e propria battaglia. Il Bassano, infatti, non vince da quattro turni ed è ancora scosso dalle due scoppole prese nell’ultimo turno di Lega Pro a Salerno.


Un solo precedente per l’Hellas Verona in casa del Bassano Virtus nel lontano 14 marzo del 1943, in Serie C. In quella occasione i gialloblù si imposero per quattro reti a zero grazie ad una tripletta messa a segno da Guido Tavellin ed alla rete di Bellesini. Nel match d’andata, giocato al Bentegodi, i giallorossi di Jaconi costrinsero i veronesi sull’1-1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Hellas alla conquista della tana di un ferito Bassano

VeronaSera è in caricamento