rotate-mobile
Sport

KO Marmi Lanza a Macerata davanti a 2mila spettatori

I marchigiani schiacciano 3 a 0 i giallobl nonostante tre set all'insegna dell'equilibrio

La Marmi Lanza Verona esce sconfitta nel 18esimo turno di regular season nella trasferta contro la Lube Banca Marche Macerata cono uno schiacciante risultato di 3 a 0. Buona comunque la prova, davanti ai 1900 spettatori paganti, degli scaligeri che in ogni set hanno giocato con grande equilibrio costringendo i padroni di casa a vincere l’ultimo set solo ai vantaggi. Oggi i gialloblù sono già in palestra in vista del turno infrasettimanale di mercoledì 16 al PalaOlimpia contro Latina.

La Marmi Lanza si presenta al Fontescodella contro la Lube Macerata con la formazione guidata dalla diagonale Meoni-Lasko, al centro Pajenk e Brunner, schiacciatori Lotman e Cala, libero Smerilli, nel corso della gara spazio anche per Kosmina, Zingel ed Herpe che portano il loro contributo alla causa scaligera
. Nel primo parziale Bagnoli chiama presto il time out (3-0), Savani spinge per il 6-3 ma Lotman riporta la parità (6-6), Lasko a muro mantiene l’equilibrio (11-11) e ancora il capitano scaligero è protagonista con il muro a tre (16-16). Omrcen realizza il 17-16 e Cala non supera il muro di Podrascanin (18-17), sul 21-18 coach Bagnoli chiama il secondo time out disponibile, al rientro in campo Cala è positivo con due attacchi consecutivi e così Berruto richiama i suoi. Le squadre giocano punto a punto (23-22) ma l’errore di Pajenk al servizio e l’ace di Savani decretano il vantaggio dei padroni di casa (25-22). Nel secondo parziale Lasko passa dal muro avversario (3-4) e Lotman trova l’ace del (7-6), Pajenk è vincente in primo tempo (8-10), le due squadre sparano missili dai nove metri: 12-12 c’è l’ace di Vermiglio, il 15-13 l’ace di Savani che permette ai suoi il più 2, Lotman realizza il servizio vincente su Facundo Conte. Lasko in attacco tiene vicini i suoi (19-18) e poi anche per lui c’è l’ace (19-19), Podrascanin mura la pipe di Lotman (21-19) e Stankovic fa male con il 24-21, è decisivo ancora Savani questa volta con l’attacco del 25-23.


Nel terzo parziale Omrcen mette a terra il 4-3 e la Lube mantiene il vantaggio (6-3), Zingel per Brunner dal centro è vincente (7-8), Lasko realizza il 12-12 e Herpe per Lotman chiude il 14-15 con Verona che sfrutta il doppio vantaggio con Lasko 14-16. Zingel dal centro (16-19) e Cala allungano 20-17, Facundo Conte avvicina sul -2 (19-21) e l’out di Lasko permette la parità (21-21). All’errore al servizio di Cala segue l’ace di Podrascanin (23-22), a Savani risponde Lasko (24-25) ma la Lube con Stankovic e il doppio attacco del proprio capitano festeggia il 3-0 (27-25).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

KO Marmi Lanza a Macerata davanti a 2mila spettatori

VeronaSera è in caricamento